Il nuotatore cinese Sun Yang (Ansa)
Il nuotatore cinese Sun Yang (Ansa)

Roma, 28 febbraio 2020 -  Otto anni di stop. Doping: è durissima la sanzione inflitta a Sun Yang, atleta cinese icona del nuoto.

Il campione olimpionico è stato squalificato infatti per otto anni dal Tribunale arbitrale dello sport (Tas) per aver distrutto a colpi di martello la provetta di un controllo a sorpresa, a settembre del 2018. Sun Yang, 28 anni, ha ora solo la possibilità di un ricorso al tribunale federale svizzero per sperare di partecipare a Tokyo 2020.

La sentenza infligge al nuotatore la pena massima prevista escluso il bando a vita. Durante l'udienza fiume davanti al Tas il nuotatore cinese ha detto di essersi sentito minacciato in quanto un controllore della Wada non avrebbe avuto le credenziali necessarie. Nel 2015 iniziarono i primi problemui: quando Gregorio Paltrinieri diventò campione del mondo per la prima volta il rivale Yang non si presentò. Di lì in poi ogni gara diventò un problema.