Una veduta della discesa di Wengen
Una veduta della discesa di Wengen

Wengen (Svizzera), 26 maggio 2020 - Il conflitto tra comitato organizzatore del Lauberhorn e Swiss Ski rischia di far saltare la discesa di Wengen 2021. La federazione nei giorni scorsi aveva infatti chiesto alla Fis di cancellare il weekend di gare in Svizzera dal calendario di Coppa del Mondo, ma le date sono già state approvate in maniera definitiva e non possono essere cambiate.

Il motivo della contesa riguarda i diritti televisivi. Da circa quattro anni Swiss Ski e comitato sono in contrasto sulle modalità con cui la federazione indennizza gli organizzatori: questi ultimi chiedono maggiori soldi e si sono rivolti al TAS, ma tuttora, nonostante gli avvocati, non c'è stato modo di trovare un accordo tra le parti. A risolvere la questione potrebbe arrivare un imprenditore. Il protagonista è Jorg Moser, proprietario del centro di musica popolare svizzera Lueg, pronto a mettere a disposizione 300mila franchi svizzeri per salvare la libera di Wengen. Moser intende portare ad un disgelo dei rapporti tra federazione e comitato organizzatore favorendo la ricerca di una soluzione che possa essere utile a garantire le gare sul Lauberhorn. Il presidente della federazione sciistica svizzera Urs Lehmann ha accolto con piacere l'iniziativa di Moser: "La donazione arriva nel momento opportuno - si legge su Corriere Ticino - E' un forte segnale del valore di Wengen e siamo convinti che riusciremo a portare fondi aggiuntivi negli sport su neve senza spostare soldi dalla tasca destra a quella sinistra".