Dominik Paris
Dominik Paris

Santa Cristina, 17 dicembre 2020 – Una seconda prova non esaltante per gli azzurri nella libera della Val Gardena sulla Saslong. Sabato ci sarà la classica Downhill di Coppa del Mondo con arrivo a Santa Cristina, mentre domani il supergigante, ma la compagine italiana non è ancora in bolla con neve e pista. Il feeling, soprattutto per Paris, sembra ancora lontano da quello ottimale.

L’altoatesino, che al rientro in Val d’Isere ha già messo in mostra buone cose, ha chiuso 38esimo a oltre due secondi dal leader Kilde, meglio di lui Innerhofer, 32esimo, e Marsaglia, 25esimo a 1”99. Le sensazioni di Paris: "Oggi non è stato un allenamento positivo – ha ammesso - Devo capire al video cosa migliorare e soprattutto dove guadagnare qualche decimo, a cominciare dal supergigante di venerdì. La pista rimarrà simile nei prossimi giorni, potrebbe diventare più secco e se fosse così, allora diventerebbe più difficile fare velocità".

Leggi anche - Sci, Brignone alla Tomba: "Non ho parole"