Peter Fill (Ansa)
Peter Fill (Ansa)

Garmisch-Partenkirchen, 1 febbraio 2020 - E' a sorpresa Thomas Dressen il vincitore della discesa libera di Garmisch-Partenkirchen. Il tedesco, in pista con il pettorale numero 1, chiude in 1:39.31: un tempo all'apparenza non straordinario dettato da una prova senza sbavature. Sta proprio qui la bravura dell'idolo di casa, che sfrutta la pulizia della Kandahar prima che, in particolare il tratto conclusivo poco illuminato, mieta diverse vittime: è il caso di Vincent Kriechmayr, che chiude quarto a 26 centesimi appunto a causa di qualche errore di troppo nella seconda parte e, in generale, della scelta di linee discutibili per scendere che gli fanno dilapidare i 16 centesimi di vantaggio all'ultimo intermedio. Rendimento opposto per Aleksander Aamodt Kilde, secondo a 16 centesimi a causa di una sbavatura nel tratto alto, recuperata alla grande nella parte conclusiva con ben 48 centesimi rosicchiati a Dressen. Chiude il podio Johan Clarey, terzo a 17 centesimi dal tedesco nativo proprio di Garmisch-Partenkirchen.

Giornata di emozioni per l'Italia, che saluta Peter Fill, all'ultima recita: lo sciatore di Bressanone sfila sulla Kandahar a braccia alzate e chiude così una carriera che annovera 2 Coppe del Mondo di specialità, una Coppa del Mondo di combinata, un argento e un bronzo ai Mondiali, 3 vittorie e 22 podi in Coppa del Mondo. Per il resto, non si registrano grossi sussulti tra le fila azzurre: Christof Innerhofer perde quasi mezzo secondo nell'ultimo tratto, fatale anche per Emanuele Buzzi (comunque decimo al traguardo) e Mattia Casse, con quest'ultimo che per larghi tratti della Kandahar stava scendendo addirittura con lo stesso tempo di Dressen. Giornata da dimenticare invece per Matteo Marsaglia, fuori fase fin da inizio gara.

Classifica discesa libera di Garmisch-Partenkirchen

1) Thomas Dressen (Ger) in 1:39.31
2) Aleksander Aamodt Kilde (Nor) +0.16
3) Johan Clarey (Fra) +0.17
4) Vincent Kriechmayr (Aut) +0.26
5) Travis Ganong (Usa) +0.27
6) Beat Feuz (Sui) +0.35
7) Niels Hintermann (Sui) +0.39
8) Kjetil Jansrud (Nor) +0.49
9) Max Franz (Aut) +0.52
10) Emanuele Buzzi (Ita) +0.54

Classifica Coppa di specialità

1) Beat Feuz (Sui) 520
2) Dominik Paris (Ita) 384
3) Aleksander Aamodt Kilde (Nor) 307
4) Thomas Dressen (Ger) 306
5) Vincent Kriechmayr (Aut) 304

Classifica Coppa del Mondo

1) Henrik Kristoffersen (Nor) 841
2) Aleksander Aamodt Kilde (Nor) 780
3) Alexis Pinturault (Fra) 722
4) Matthias Mayer (Aut) 692
5) Beat Feuz (Sui) 617