Giovanni Malagò
Giovanni Malagò

Bologna, 9 luglio 2020 - La Ryder Cup in Italia slitta di un anno. Spostata a causa del virus l'edizione 2020, che doveva tenersi a settembre negli Stati Uniti, tutto il calendario è slittato di un anno. In America si giocherà nel 2021, a Roma, originariamente fissata al 2022, si andrà dunque nel 2023. L'organizzazione italiana si dice comunque pronta a dare vita a una edizione storica, la prima assoluta in Italia.

Il presidente del Coni Giovanni Malagò ha seguito da vicino tutta la vicenda con il presidente federale Franco Chimenti e per l'Italia lo spostamento non è un problema. Le parole del numero dello sport italiano: "Chimenti mi ha costantemente informato sulla situazione e purtroppo la pandemia ha influenzato i calendari di tutti gli sport - ha affermato, come riporta Ansa - Queste dinamiche non risparmiano nessuno ma io sono convinto che organizzeremo nel 2023 una edizione storica della Ryder Cup, le nostre capacità organizzative sono molto apprezzate a livello internazionale e sono sicuro che la squadra guidata dal dg Gian Paolo Montali saprà realizzare una manifestazione fantastica".