Padraig Harrington
Padraig Harrington

Londra, 29 aprile 2020 - Il bello della Ryder Cup è proprio il tifo. Il pubblico che assiste alla storica sfida tra Europa e Usa abbandona l'aplomb classico dei tornei di golf per diventare una torcida calcistica, e questa componente ha reso unica la Ryder Cup. Ma il coronavirus rischia di privare il pubblico nell'edizione 2020 che dovrebbe svolgersi negli Stati Uniti dal 25 al 27 settembre.

Lo ha ammesso al Times il capitano della squadra europea Padraig Harrington: "Potrebbe svolgersi a porte chiuse - la parole dell'irlandese - Tutti noi vorrebbero gli spettatori presenti ma penso sia impossibile avere un vaccino per quella data. Gli organizzatori stanno valutando tutte le opzioni e a porte chiuse i giocatori non avrebbero nessun tipo di problema. Giocherebbero per rendere orgogliosa l'Europa davanti al televisore".