Lo storico capitano dell'Italia, Sergio Parisse
Lo storico capitano dell'Italia, Sergio Parisse

Londra, 11 maggio 2020 - Dall'Inghilterra si alza una voce: estromettere l'Italia dal Sei Nazioni di rugby. Sotto accusa c'è lo scarso rendimento della nazionale azzurra, ormai fissa 'vincitrice' del famoso cucchiaio di legno, una situazione che per alcuni inglesi è diventata insostenibile per il prestigio del torneo. Tra i principali fautori della cacciata c'è l'ex rugbista britannico Stuart Barnes.

Lo ha affermato a chiare lettere in un articolo sul Times', che inizia con gli eloquenti dati della nazionale italiana nella competizione: 12 vittorie in 103 partite, in media 1 successo ogni 9 partite. L'ultima vittoria dell'Italia nel Sei Nazioni risale ormai a cinque anni fa quando gli azzurri espugnarono Edimburgo in Scozia per 22 a 19 evitando il cucchiaio di legno. La teoria di Barnes è chiara: ridiamo prestigio al Sei Nazioni estromettendo la nazionale più debole e che abbassa sonoramente il livello. Gli organizzatori lo ascolteranno?