L'Uci starebbe per vietare questa posizione nel gare non a cronometro
L'Uci starebbe per vietare questa posizione nel gare non a cronometro

Bologna, 9 febbraio 2021 – Quella di Tim Wellens alla recente Etoile Besseges potrebbe essere l’ultima fuga con la posizione da cronometro. Spesso tra i ciclisti, in particolare in chi cerca di non farsi riprendere dal gruppo, si utilizza in pianura una posizione con gli avambracci appoggiati sul manubrio, per favorire l’aerodinamica e assumere una postura similare ad una cronometro pur con l’assenza delle appendici. Ecco, questa posizione dal 2021 potrebbe essere consentita solo nelle corse contro il tempo.

L’Uci starebbe infatti varando una serie di nuove regole restrittive sulla posizione in bicicletta dei corridori, oltre a quelle già in essere sui rifiuti che i ciclisti lanciano in strada. Giovedì l’Uci ha già vietato la posizione che ha preso sempre più piede in discesa, cioè l’appoggio sul tubo orizzontale, ma presto potrebbe fare altrettanto sulla posizione da cronometro. Infatti la federazione vuole far applicare in maniera esemplare l’articolo 1.3.008, come riporta Cyclingnews, cioè quello sulle posizioni in bicicletta. Si fa verso il no agli avambracci sul manubrio, lasciando ai corridori tre punti di appoggio: piedi sui pedali, mani sul manubrio e fondoschiena sulla sella.

Leggi anche - Evenepoel torna ad allenarsi: Giro ancora nel mirino