Dominik Paris
Dominik Paris

Are, 11 febbraio 2019 – Tra la discesa libera vinta da Jansrud e la combinata di oggi, l’Italia può recriminare e lamentarsi per le condizioni con cui si sono svolte le due gare. Neve e nebbia in discesa, con partenza ribassata, oggi ancora una libera small e soprattutto uno slalom con condizioni della neve difficili. Dopo pochi passaggi, infatti, si sono creati solchi non affrontabili dai discesisti poco inclini allo slalom.

E infatti Paris, primo al mattino, non ha tenuto nascosto il suo disappunto. “La pista era in condizioni terribili – ha attaccato l'azzurro – Per la terza volta di fila ai Mondiali noi discesisti ci ritroviamo a gareggiare in queste condizioni, cioè vince sempre chi parte per primo. Solo Pinturault, che è forte, è riuscito a superare Hadalin sciando da campione. Noi discesisti in combinata siamo svantaggiati, oggi poi la discesa è stata baby e lo slalom aveva una neve brutta. Prima della gara avevo fatto presente tutto ciò ma mi era stato detto che la pista avrebbe tenuto…”.