Antonella Palmisano
Antonella Palmisano

Milano, 16 maggio 2021 -  Da Podebrady, in Repubblica Ceca, arriva un'altra medaglia per la spedizione azzurra agli Europei di marcia. Dopo gli ori vinti dalla squadra femminile nella 35 km e da quella maschile nella 50 km, ecco il primo posto di Antonella Palmisano, che si impone nella 20 km di marcia. La 29enne chiude con il tempo di 1h27:42, confermando il feeling con le strade boeme, dove nello scorso ottobre aveva firmato lo standard di qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo. La rappresentante delle Fiamme Gialle precede sul traguardo le spagnole Maria Perez (1h28:03), Laura Garcia-Caro (1h28:07) e Raquel Gonzalez (1h28:37), regalando all'Italia il settimo podio nella manifestazione, considerando anche l’argento di Eleonora Giorgi nella 35 km e i bronzi di Lidia Barcella (35 km) e Andrea Agrusti (50 km). 

Segnale in ottica Tokyo

“Avevo in mente questo tipo di gara, ma forse con un risultato diverso, un tempo peggiore. Non me l’aspettavo così - le parole di Palmisano - È un buon passaggio per Tokyo e questa vittoria la voglio dedicare ad Alessandro Talotti che ci ha lasciato, mi unisco al cordoglio della famiglia. Ero lucida, avevo la situazione in mano. Non ho neanche faticato troppo, non mi sono espressa al massimo. Quello che contava oggi era riuscire a gestire questo problema al bacino: l’ho avvertito di nuovo dopo i due chilometri più veloci, il 13esimo e 14esimo, quindi ho preferito non forzare e le spagnole sono rientrate. Mi sono vista ‘assalire’ da loro tre, ho pensato che stessero bene, ma poi quando è sparito il fastidio ho dato l’assalto finale. E ce l’ho fatta. È una conferma che sto lavorando bene ed era l’unica, e l’ultima, gara prima di Tokyo: mercoledì prossimo partiamo per il primo di due raduni di 18 giorni a Roccaraso”

Leggi anche: Giro d'Italia, Bernal vince la decima tappa