Sebastian Coe
Sebastian Coe

Roma, 19 marzo 2020 - Il countdown verso le Olimpiadi è cominciato. A quattro mesi di distanza dall'evento che si dovrebbe celebrare a Tokyo, persistono i dubbi sul possibile rinvio a causa dell'emergenza Coronavirus. Ad oggi non sono state prese decisioni ufficiali sulla modifica delle date, anche perché l'evolversi della situazione non permette valutazioni a medio e lungo termine. Su questo si è espresso Sebastian Coe, due volte campione olimpico dei 1500 metri piani, presidente di World Athletics e del comitato organizzatore di Londra 2012.

"Non è urgente e necessario prendere decisioni affrettate - ha affermato alla Bbc - Mancano quattro mesi all'inizio e tutto è possibile. Se si renderà necessario aggiustare le date lo faremo, ma visto che la situazione cambia continuamente non è questo il momento di prendere decisioni. Ci regoleremo in base alle informazioni che avremo". Un eventuale rinvio, ovviamente, avrebbe ripercussioni economiche sul Cio e tutto l'indotto visto che sono stimati in poco meno di 3 miliardi di dollari i proventi dalla vendita dei diritti tv della manifestazione.