30 dic 2021

Olimpiadi invernali, Roda fiducioso: "Saremo pronti. Tuteleremo la salute degli atleti"

Il presidente federale pensa già alle Olimpiadi, lo sci alpino si conferma competitivo, deve migliorare il biathlon. E occhio alla salute degli atleti

Flavio Roda
Flavio Roda

Bormio, 30 dicembre 2021 – Le Olimpiadi Invernali 2022 si avvicinano e la casa degli sport invernali italiana si avvicina con fondate speranze. Lo sci alpino viaggia forte, Paris è tornato ad altissimi livelli con la vittoria di Bormio e Sofia Goggia compete addirittura per la coppa generale, il tutto senza dimenticare il primo podio di De Aliprandini e il talento di Brignone e Bassino. Manca ancora il biathlon, con Wierer partita a rilento. Flavio Roda mostra grande ottimismo e fiducia in vista della rassegna a cinque cerchi.

Saremo pronti e tuteleremo la salute


Lo sci alpino ha regalato grandi soddisfazioni al presidente federale che ha parlato a margine della tappa di Bormio con fiducia verso il futuro: “Dobbiamo gestire la stagione olimpica con attenzione – le sue parole – Tutte le specialità hanno lavorato al meglio e con grande impegno, arriveremo pronti”. Sci alpino subito sugli scudi: “E’ la disciplina con maggiori occasioni di medaglia, quando le cose diventano impegnative dimostriamo di esserci con grandi risultati. Biathlon? Non è ancora al top ma sono fiducioso, aggiusteremo la mira”. Ovviamente andrà gestita e tutelata la salute degli atleti, una positività rischia di far saltare l’appuntamento olimpico ad atleti che lavorano quattro anni per questo evento: “Dovremo essere bravi a gestire la situazione, lo scopo è tutelare salute degli atleti anche dal punto di vista sanitario”.

Slalom Lienz, vince Vlhova, sedicesima Brignone

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?