Gianni Petrucci
Gianni Petrucci

Bologna, 23 marzo 2020 - Le Olimpiadi a luglio non avrebbero senso. E' questo il pensiero espresso a Gr Parlamento dal presidente della Fip Gianni Petrucci. Il numero uno del basket fa appello alla sensibilità che questa situazione emergenziale dovrebbe far emergere a discapito del denaro: il rinvio sarebbe una decisione sacrosanta, anche per garantire agli atleti condizioni normali di avvicinamento.

"Le mie perplessità sui Giochi Olimpici al 24 luglio sono note - ha affermato Petrucci - Per prima cosa gli atleti devono arrivare in Giappone prima per abituarsi al fuso orario, e comunque rinviare di un mese non avrebbe significato. Davvero si può riprendere tra tre mesi come se nulla fosse successo? Noi in Italia abbiamo i morti fuori di casa: non c'è sensibilità su questo? Il danno economico è importante, me ne rendo conto, ma la vita umana dovrebbe venire prima".