Il presidente del Cio, Thomas Bach
Il presidente del Cio, Thomas Bach

Bologna, 13 luglio 2020 - Sono ancora attualmente a rischio le Olimpiadi di Tokyo. La rassegna olimpica, spostata di un anno, è appesa alla pandemia da coronavirus e forse anche alla possibile scoperta del vaccino. Organizzare un evento globale come l'Olimpiade, con migliaia di atleti nello stesso luogo e milioni di tifosi al seguito, non sarà assolutamente facile se dovesse presentarsi una seconda ondata.

Di questo ha parlato il presidente del Cio Thomas Bach a 'L'Equipe': "Noi stiamo lavorando per organizzarli i Giochi e non per cancellarli - le parole del presidente, lasciando intendere che sarebbe stato più facile utilizzare la seconda opzione piuttosto che rimandarli - Ora dobbiamo capire se possiamo migliorare l'organizzazione, partendo dall'assistenza agli atleti. Questa pandemia ha imposto più solidarietà nel nostro mondo e spero che il risultato sia una collaborazione fattiva tra le federazioni".