Gwangju (Corea del Sud), 23 luglio 2019 - Ai campionati del mondo di Gwangju brilla la stella italiana. Nella finale dei 1500 Simona Quadarella ha rispettato il pronostico e ha vinto l'oro dominando. Impressionante l'azzurra che ha fatto il vuoto dietro di sé in vasca fin da subito, per poi chiudere da sola con un tempo di 15'40"89 (record italiano). Alle sue spalle la tedesca Sarah Kohler e la cinese Jianjiahe Wang. Simona ha sfruttato al meglio l'assenza della campionessa in carica e primatista mondiale, la statunitense Katie Ledecky, la più veloce in batteria, ma costretta a rinunciare per un virus intestinale. "Non ci credo, sapevo dall'inizio che avrei vinto, ma ora che è tutto reale..." lacrime di gioia sul viso di Simona. "L'assenza della Ledecki? Questi ritiri ci sono perché non sei in grado di stare lì... La notizia della sua assenza mi ha spiazzato, non sapevo se sarebbe stato un bene o un male. Sarò stata fortunata, ma la fortuna va a chi si impegna, perchè ero la seconda".  

Inoltre registriamo la qualificazione per l'ultimo atto degli 800 stile libero di Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti. Il carpigiano ha realizzato il miglior crono delle batterie in 7'45"70 mentre il livornese, bronzo domenica nei 400 stile libero, approda in finale con il quarto crono in 7'46"46. La finale si disputerà domani. 

Nelle batterie dei 50 rana qualificazione alla finale per Fabio Scozzoli, ma non per Nicolò Martinenghi. Scozzoli ha chiuso con il terzo tempo complessivo (26"70, nuovo record italiano) la semifinale. Peaty resta l'uomo da battere. L'azzurro così potrà rifarsi dalla delusione di essere stato escluso dalla finale dei 100 rana (Martinenghi è stato squalificato per virata irregolare, mentre Scozzoli è rimasto fuori fuori per 1 centesimo).

Straordinaria Federica Pellegrini che conquista il pass per la finale dei 200 sl con il miglior tempo nelle semifinali: 1'55"14. "Sono contenta, non pensavo di essere passata così forte. Domani sarà una finale molto tirata, dovrò limare qualcosa nella seconda parte della gara ma sto nuotando bene", ha commentato l'azzurra a Raisport.

In evidenza anche il settebello azzurro che tacca il biglietto per le semifinali. La Nazionale italiana maschile di pallanuoto ha sconfitto per 7-6 la Grecia nei quarti di finale dopo una partita equilibratissima decisa da un gol di Francesco Di Fulvio nell'ultimo quarto di gioco. In semifinale i ragazzi di Sandro Campagna affronteranno i padroni di casa dell'Ungheria.

image