Federica Brignone (Ansa)
Federica Brignone (Ansa)

Cortina d’Ampezzo, 18 febbraio 2021 – Disfatta azzura nel gigante femminile ai Mondiali di Cortina 2021 di sci alpino. Era forse la gara dove gli italiani avevano più chance di medaglia, con Marta Bassino, intenzionata a bissare l'oro in parallelo nonché leader di specialità, e Federica Brignone, a caccia di riscatto in un Mondiale fino a qui sottotono. La prima arrivava carica nella sua disciplina prediletta, la seconda puntava a sfogare tutta la rabbia accumulata in questi giorni tra i pali della Olimpia delle Tofane.

Mondiali Cortina: i risultati dello slalom gigante. Ordine d'arrivo

Ma  già la prima manche ha mandato in frantumi le speranze azzurre: la Bassino ha commesso un paio di errori 'letali' e ha chiuso 15esima a 1"54 dalla leader Mikaela Shiffrin. La Brignone è uscita dopo una trentina di secondi e due ottimi intermedi. Trentesima Laura Pirovano a 3"90, 32esima Elena Curtoni a oltre 4 secondi. Nessun miracolo nella seconda manche: la Bassino ha chiuso 13esima, 26esima la Pirovano a 6 secondi e mezzo. Non partita Elena Curtoni. Le speranze di medaglia per l'Italia sono ora appese a un filo: manca solo lo slalom femminile, disciplina dove da anni le azzurre faticano a entrare nella top 5. 

In parterre, Sofia Goggia, ha così commentato la discesa delle compagne: "Marta era bella tranquilla, forse fin troppo, Federica è andata bene poi ha sbagliato e penso che abbia disputato tante gare in questo Mondiale senza mai riuscire ad ottenere quello che voleva, l'abbia un po' resa irrequieta ma questa è una mia opinione da divano, la mia specialità ultimamente".

Vai allo speciale mondiali di Cortina

Start list

Leggi anche - Team event: oro alla Norvegia

Niente mondiali di Cortina per Samira Zargari: il marito l'ha vietato. L'allenatrice resta in Iran