Dominik Paris
Dominik Paris

Roma, 6 febbraio 2021 – Ultimate le due prove di Coppa del mondo di Garmisch, la Fisi ha diramato l’elenco dei convocati maschi per i Mondiali di Cortina che inizieranno lunedì con la combinata femminile, prima gara maschile il supergigante di martedì. Saranno 15 gli sciatori a difendere i colori dell’Italia nella rassegna iridata.

I convocati

La squadra è chiaramente incentrata sulle chance di Dominik Paris e Christof Innerhofer di andare a medaglia nelle discipline veloci, in particolare in discesa libera, mentre in quelle tecniche lo staff spera di recuperare ad alti livelli Alex Vinatzer, in difficoltà nel mese di gennaio dopo il podio in Badia di dicembre. E’ rientrato in extremis tra i convocati anche Mattia Casse, reduce dalla frattura dell’astragalo di novembre e carta probabilmente per la libera. Nel gigante le chance saranno affidate principalmente a Luca De Aliprandini. I convocati: Giovanni Borsotti, Emanuele Buzzi, Mattia Casse, Luca De Aliprandini, Filippo Della Vite, Giovanni Franzoni, Stefano Gross, Christof Innerhofer, Matteo Marsaglia, Manfred Moelgg, Dominik Paris, Giuliano Razzoli (preferito a Simon Maurberger), Florian Schieder, Riccardo Tonetti e Alex Vinatzer.

Discipline veloci

Come detto, le punte di diamante in discesa libera e un supergigante saranno Dominik Paris e Christof Innerhofer, alle loro spalle una squadra che fatica a trovare giovani emergenti ad alti livelli. In discesa, oltre ai due big, potrebbe toccare a Buzzi e Casse, in supergigante potrebbe subentrare Marsaglia, più tecnico di Buzzi e con un Casse appena rientrato dall’infortunio.

Discipline tecniche

Come detto, in slalom speciale si spera in un ritorno ad altissimi livelli di Alex Vinatzer, due volte in top five a dicembre e poi con un filotto di cinque uscite consecutive a gennaio. Il giovane alto atesino è in difficoltà ma è la punta di diamante di una squadra ancora basata sulla vecchia generazione con Moelgg, Razzoli e Gross a completare il quartetto tra i pali stretti. In gigante tutte le speranze italiane di top five sono affidate a Luca De Aliprandini, con Borsotti e forse Tonetti e Moelgg a completare l’organico. I giovani emergenti e al debutto come Della Vite e Franzoni potrebbero essere utilizzati nel parallelo a squadre.

Leggi anche - Mondiali Cortina, i segreti delle piste