Cortina, 6 febbraio 2021 – Conto alla rovescia agli sgoccioli per i Mondiali di Cortina 2021 con la cerimonia di apertura che avrà luogo domani alle 18. Uno dei punti di maggiore interesse è la scoperta dei tracciati, visto che non tutti hanno già ospitato gare di Coppa del Mondo. Andiamo dunque a scoprire tutte e cinque le piste del Mondiale.

Mondiali di sci: il nuovo programma di Cortina. Calendario stravolto

Cerimonia apertura Cortina 2021: orari tv, programma e ospiti

Vai allo speciale Mondiali di sci Cortina 2021

Druscié A

Gare che si disputeranno sulla pista: slalom speciale maschile, slalom speciale femminile

Grande fascino per la pista su cui si gareggeranno i due slalom. Stesso percorso sia per gli uomini che per le donne sul Col Druscié, una pista ripida lunga 550 metri. Dopo una breve partenza sul piano arrivano il muro e il ripido: la pendenza massima è del 60% mentre quella media del 40%. Sul Druscié si è corso anche in occasione delle Olimpiadi del 1956 con la vittoria di Anton Sailer.

Mondiali Cortina 2021 in tv: programma e orari gara per gara

Labirinti

Gare che si disputeranno sulla pista: slalom gigante maschile

La pista del gigante maschile avrà una partenza in quota a oltre 2.100 m. Una pista breve e intensissima: solo 450 metri di tracciato per una corsa molto ripida di fatto inserita in un unico rettilineo. La pendenza media è del 34% ma i picchi arrivano fino al 55%. Non si è mai corso in Coppa del Mondo su questo tracciato ma il debutto mondiale potrebbe regalare grande spettacolo.

Wendy Siorpaes: chi è la portabandiera italiana ai Mondiali di Cortina

Olympia delle Tofane

Gare che si disputeranno sulla pista: discesa libera femminile, SuperG femminile, entrambe le prove di combinata femminile

La vera grande attrazione di questo Mondiale: l’Olympia delle Tofane è una delle piste culto della Coppa del Mondo femminile, nota soprattutto per la sua grande velocità. Ospiterà tutte le prove veloci del programma mondiale delle donne, inclusa la combinata, più il gigante. Dal 1993 è tappa fissa del calendario di Coppa del Mondo, ma si è corso anche tre volte negli anni ’70 e al maschile sia ai Giochi del ’56 che nella Coppa del Mondo del 1969. La pista è molto veloce e arriva a pendenze del 65% per discesa e SuperG (anche quello di combinata) e al 45% per il gigante. Nei tratti più rapidi le ragazze arriveranno a toccare i 140 Km/h, uno dei momenti di massimo spettacolo di tutta la rassegna iridata. Su questa pista hanno vinto diverse atlete che prenderanno il via al Mondiale: Gut, Stuhec, Siebenhofer e Shiffrin, oltre che l'infortunata Goggia.

Rumerlo

Gare che si disputeranno sulla pista: prove di slalom per la combinata sia maschile che femminile, parallelo maschile, femminile e Team Event

La Rumerlo sarà il teatro principale delle prove che escono dalle quattro discipline classiche. Si tratta di fatto del tratto conclusivo dell’Olympia delle Tofane, nel punto in cui si congiunge con la Vertigine. Qui si disputeranno tutte le gare del parallelo e anche i due slalom di combinata. Il tracciato sarà molto breve con la parte iniziale più ripida e complessa rispetto al finale.

Vertigine

Gare che si disputeranno sulla pista: discesa libera maschile, Super G maschile, SuperG di combinata maschile

Esordio anche per questa pista, di fatto la gemella dell’Olympia delle Tofane. Parte anche questa dal rifugio Pomedes, ma scende inizialmente dall’altro lato per poi ricongiungersi nel finale dove si disputeranno le gare di parallelo. Anche qui grandi pendenze, anche se leggermente più morbide rispetto ai picchi dell’Olympia: il tratto massimo è del 61% in un percorso che ha una pendenza media del 31%. La partenza in quota della discesa libera porterà al salto della Vertigine gli atleti con un’altissima velocità, un altro dei momenti focali di tutto il Mondiale.

Leggi anche – Le convocate dell'Italia per Cortina 2021