Il circuito di Imola in corsa per i Mondiali di ciclismo
Il circuito di Imola in corsa per i Mondiali di ciclismo

Bologna, 1 settembre 2020 - Sembra essere una sfida a due tra Imola e Planche des Belles Filles per i mondiali di ciclismo 2020 che dovevano tenersi a Aigle Martigny in Svizzera. La rinuncia degli elvetici a causa del coronavirus non ha portato l'Uci a rinunciare alla rassegna iridata, anzi mercoledì dovrebbe essere decisa la nuova località con la classica sfida tra Francia e Italia.

I requisiti dell'Uci erano chiari, restare vicini alla Svizzera e proporre un tracciato simile, cioè duro e per scalatori. Imola è pronta con il suo autodromo e le salite dell'Emilia Romagna, ma anche la Francia con un percorso durissimo con la salita principe di la Planche des Belles Filles. L'idea dell'Uci è organizzare almeno le due cronometro elite e le due prove in linea maschili e femminili. Il costo si aggirerebbe sui 7 milioni di euro.