12 ago 2018

Matteo Trentin trionfa agli Europei di ciclismo. Altro oro per l'Italia

Prova perfetta per la nazionale di Davide Cassani

Italy's Matteo Trentin celebrates winning the Men's Road Race on day eleven of the 2018 European Championships in Glasgow. Sunday Aug. 12, 2018. (John Walton/PA via AP) [CopyrightNotice: PA Wire]
Matteo Trentin campione d'Europa (Ansa)

Glasgow, 12 agosto 2018 - Un urlo azzurro squarcia il grigio cielo di Glasgow. Matteo Trentin vince la medaglia d'oro agli europei di ciclismo di Glasgow nella prova su strada in linea. L'azzurro regola in volata l'olandese Mathieu Van Der Poel, argento, e il belga Wout Van Aert, bronzo. E' campione d'Europa, grazie a un eccezionale lavoro di squadra e al termine di una corsa durissima, resa ancor più difficile dalla pioggia scozzese. Dopo la vittoria di Marta Bastianelli nella prova femminile, l'Italia centra il bis negli uomini.  Trentin nell'albo d'oro succede al norvegese Alexander Kristoff. 

LA CORSA - Il 29enne corridore trentino e Davide Cimolai entrano nella fuga decisiva quando mancano oltre 40 chilometri dall'arrivo. Se ne vanno in 10 che diventano 9 e poi 4 in seguito a una caduta a circa 7 chilometri dal traguardo. Dei quattro che restano attardati, rientra solo Cimolai che raggiunge il compagno di squadra davanti e crea quella superiorità numerica (oltre agli azzurri ci sono Van Aert, Van Der Poel e lo spagnolo Herrada Lopez) che consente ai nostri di giocare tatticamente in vantaggio negli ultimi chilometri. Scatta Cimolai, gli altri devono inseguire tranne Trentin che può riposarsi a ruota. Risparmia così le energie necessarie per lanciare la volata e resistere al ritorno del belga e dell'olandese. Commovente l'abbraccio tra i due italiani dopo il traguardo. Trentin trionfa, getta la bici e corre verso Cimolai (quinto all'arrivo) che lo aspetta a braccia aperte. Un'altra gioia azzurra, per Trentin, per il ct Davide Cassani, per la squadra e per tutta l'Italia che vede crescere ancora il medagliere. 

LE PRIME PAROLE - "È incredibile, dopo tutto quello che ho passato...Ma come nazionale ci siamo comportati in maniera perfetta", le prime parole di Trentin. "Voglio ringraziare tutti quelli che mi sono stati vicini, niente mi era andato dritto in questi 8 mesi. Non voglio dimenticare nessuno, è una grandissima giornata", aggiunge. "Ci eravamo parlati con Cimolai, doveva attaccare per portare i migliori allo scoperto - dice ancora l'azzurro -. La caduta nel finale ci ha semplificato le cose. È stata una Italia spettacolare". Così il c.t. Cassani: "I ragazzi sono stati fantastici, hanno fatto una gara magnifica e mi hanno emozionato". 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?