Una immagine della mezza maratona di Trieste
Una immagine della mezza maratona di Trieste

Bologna, 16 luglio 2019 - Nessun atto razzista. Fabio Carini, organizzatore della mezza maratona di Trieste, è stato assolto dal tribunale federale della Fidal per la vicenda dell'esclusione degli atleti africani dalla Trieste Running Festival. Carini giustificò la decisione per eliminare lo sfruttamento dei corridori di colore da parte dei manager, ma il mondo mediatico parlò di scelta di stampo razzista

Il tribunale federale ha deciso diversamente, 'il fatto non sussiste', Carini è assolto dalle accuse di avere fatto "passare il messaggio, contrario ai valori della Fidal e del Coni, di una esclusione di alcuni dovuta a motivi razziali". La soddisfazione dello stesso Carini, come riportato dall'Ansa: "L'opportuna indagine avviata dalla federazione - ha affermato Carini - ha riabilitato l'immagine di un evento inclusivo qual è il Trieste Running Festival e la mia personale di uomo ancora prima che di organizzatore".