La Quinta (California), 17 gennaio 2020 - Il mondo dello sport ci regala sempre storie sorprendenti ed emozionanti. A prendersi la ribalta mediatica e umana è stato oggi il golfista dilettante Laurent Hurtubise che nel primo round del 'The American Express', torneo del PGA Tour in cui i professionisti sono in coppia con golfisti dilettanti, ha siglato una hole in one, ovvero una buca con un solo colpo giocato.

Ma non è tanto questa la notizia, bensì che Hurtubise ce l'ha fatta senza il braccio dentro. Il golfista è infatti nato con una menomazione: Hurtubise ha cominciato a giocare attorno all'età di 11 anni, pur con tutte le difficoltà del caso. Oggi si è preso la scena, rubandola a Martin Laird, professionista, che aveva siglato anche lui un hole in one. Hurtubise ha imbucato la pallina da 151 yards mandando in visibilio il pubblico presente al Golf Club La Quinta in California.

Salti di gioia e cappello in aria, Hurtubise ha esultato con il compagno, il professionista Troy Merritt. Si è poi precipitato a raccogliere la pallina dentro la buca che ha mostrato ai fan col pugno al cielo in segno di vittoria.