Larissa Iapichino (Ansa)
Larissa Iapichino (Ansa)

Ancona, 6 febbraio 2021 - Probabilmente nemmeno lei si sarebbe immaginata di debuttare così ai campionati italiani juniores e promesse indoor di Ancona. Anche perché, perfezionare il proprio record per tre volte in una sola gara non è roba da tutti i giorni. Ma Larissa Iapichino ce l'ha fatta: la figlia di Fiona May ha stabilito il suo nuovo primato under 20 al coperto nel salto in lungo, registrando un 6,75 al quinto tentativo dopo il 6,53 della seconda prova e il 6,70 della terza. Se l'anno scorso la portacolori delle Fiamme Gialle aveva piazzato un 6,40, in questa edizione si è superata, firmando la seconda miglior misura dell'anno a livello assoluto, dietro solo al 6,77 di ieri della tedesca oro mondiale Malaika Mihambo

Nel segno di mamma Fiona

E adesso nel mirino c'è il record di mamma Fiona, primatista italiana in sala con 6,91. Ma nel frattempo, la 18enne fiorentina, grande speranza dell'atletica nostrana, può godersi la giornata storica, che diventa ulteriormente indementicabile se si considera che il 6,75 saltato da Iapichino rappresenta la quarta miglior misura di sempre al coperto fra le under 20, a 13 centimetri dal record di categoria che appartiene alla tedesca Heike Drechsler

Leggi anche: Mondiali Cortina, i convocati azzurri