Christof Innerhofer
Christof Innerhofer

Kitzbuhel, 25 gennaio 2021 – Le due punte di diamante della nazionale di velocità di sci alpino si stanno ritrovando. Sia Dominik Paris che Christof Innerhofer escono dal weekend di Kitzbuhel con ritrovata fiducia, soprattutto dopo il lungo recupero da due gravi infortuni che ha richiesto un percorso fatto di pazienza e sacrifici per tornare ad alti livelli: terzo Dominik venerdì, quarto Inner sabato e oggi. A maggior ragione Innerhofer, che aveva iniziato la stagione con grandi difficoltà, ma in Austria ha trovato due quarti posti che lo riportano ad alti livelli in vista dei mondiali di Cortina.

“Sentivo di aver fatto una bella prova – ha raccontato Inner al termine del supergigante chiuso in quarta piazza – Forse ho perso qualche decimo di troppo nella parte iniziale ma il quarto posto è un buon premio. Qui a Kitzbuhel c’è il supergigante più difficile dell’anno, poi oggi la pista era ghiacciata ed è complicato guidare lo sci nel migliore dei modi. Devo dire che in queste due gare ho fatto tutto al 50% con la testa, quando di solito l’80% si fa con le gambe. Sto tornando a buoni livelli, mi sto rialzando e devo farlo per me stesso, per la squadra e per i tifosi”.

Leggi anche - Sci, Gut vince il superg di Crans, terza Brignone