Luna Rossa
Luna Rossa

Bologna, 6 luglio 2021 – Luna Rossa non sarà più challenge of record della prossima edizione dell’America’s Cup, ma partirà con un ruolo importante vista la finale persa all’ultimo atto contro New Zealand. Patron Patrizio Bertelli è pronto ad una nuova avventura, ma fino a che i detentori non informeranno gli sfidanti su data e luogo della prossima edizione diventa difficile allestire team e strategie. Parola del timoniere di Luna Rossa Francesco Bruni.

Attendiamo New Zealand, ma non capisco l’idea di farla altrove

Bruni ha parlato a Sail2u condotto da Stefano Vegliani, ritornando sull’ultima edizione della coppa e sul caos generato da Team New Zealand che starebbe pensando di traslocare la manifestazione fuori dalla Nuova Zelanda: “E’ stata una cavalcata incredibile – le parole di Bruni sull’ultima America’s Cup – Ma se devo essere sincero non pensavo di arrivare fino in finale, inoltre ritengo che fosse presuntuoso pensare di vincere l’America’s Cup vista la differenza tra le barche”. Ma è sulla prossima edizione che aleggia il dubbio: “Bertelli ha ribadito la volontà di partecipare – la conferma di Bruni – Senza di lui non succede nulla di tutto questo e il fatto che ci sia è importante. A bloccare l’operazione è che New Zealand non ci ha ancora comunicato dove e quando si disputerà. Non è facile tenere attivo un team di 100 persone senza informazioni. Ad ogni modo faccio fatica a capire come una nazione come la Nuova Zelanda accetti che la coppa vada da un’altra parte”.

Leggi anche - Luna Rossa, Bertelli: "Lavoriamo per la prossima America's Cup"