Alessia Nobilio
Alessia Nobilio

PROLOGO: Caterina Don, Benedetta Moresco e Alessia Nobilio, tre azzurre di grande talento, da anni tra le più forti giocatrici della squadra azzurra e vincitrici in più occasioni in campo internazionale, saranno in gara nell’US Women's Open, il quarto e ultimo major stagionale (cancellato il quinto, l’Evian Championship). L’evento avrà luogo dal 10 al 13 dicembre, una data insolita determinata dalla pandemia, sui due percorsi del Champions Golf Club (Jackrabbit e Cypress Creek), a Houston in Texas, Stato in cui torna per la seconda volta in 75 edizioni dopo la prima nel 1991.

La presenza delle tre italiane al fianco delle migliori giocatrici mondiali gratifica la Federazione Italiana Golf e l’intero movimento golfistico nazionale, perché avalla ulteriormente il valore tecnico e agonistico degli atleti azzurri, supportati dallo staff tecnico della FIG che permette loro di esprimersi al meglio. Da anni, ormai, i giocatori italiani, pro e dilettanti, stanno raccogliendo vittorie e riconoscimenti nei tornei di tutto il mondo e in ogni fascia d’età. E anche in questa stagione, purtroppo tormentata, hanno saputo cogliere 18 successi in eventi internazionali.

Nel major sarà sul tee di partenza. come detto, l’élite del golf mondiale femminile a iniziare dalle prime nove del Rolex Ranking con la coreana Jin Young Ko, numero uno, tesa a difendere il trono dal presumibile attacco della connazionale Sei Young Kim, la quale ha risalito la scala dei valori con due successi (KPMG Women's PGA, un major) e Pelican Women's Championship). Occorre però dire che la Ko è stata lontana dal LPGA Tour per dieci mesi, essendo rimasta volontariamente in patria per la paura del Covid-19, periodo nel quale il suo grande vantaggio si è assottigliato ad appena 41 centesimi di punti sulla seconda. Naturalmente non staranno a guardare coloro che seguono nel ranking: Nelly Korda, la cui condizione è tuttavia da decifrare essendo al rientro dopo nove settimane fermata da un infortuno alla schiena, Danielle Kang, la coreana Inbee Park, la canadese Brooke M. Henderson, la giapponese Nasa Hataoka, l’australiana Minjee Lee e la coreana Sung Hyun Park.

Difenderà il suo unico titolo sul circuito, che però ne vanta sei sul tour di casa, la 24enne coreana Jeongeun Lee6, il cui numero sul cognome è dovuto a casi di omonimia. Un compito difficile, sia perché le sue prestazioni sono altalenanti, sia perché solo sette giocatrici (tutte grandi campionesse) dal 1946, anno in cui il torneo è nato, hanno confezionato la doppietta. L’ultima è stata l’australiana Karrie Webb nel 2001, l’unica che riuscì a contrastare la svedese Annika Sorenstam nel decennio in cui ha dominato la scena mondiale, che si è imposta tre volte (anche lei con due successi in fila), ma che non è riuscita ad eguagliare il record assoluto di vittorie con quattro detenuto da Mickey Wright, recentemente scomparsa, e da Betsy Raws. Altre possibili protagoniste, tra le 156 partecipanti, Lexi Thompson, che avrà al suo fianco Tim Tucker, ex caddie di Bryson DeChambeau, Jessica Korda, Stacy Lewis, Angela Stanford, a segno la scorsa settimana nel Volunteers of America Classic, la danese Emily Kristine Pedersen, assoluta mattatrice nel LET 2020, la neozelandese Lydia Ko, la thailandese Ariya Jutanugarn e la coreana In Gee Chun, l’ultima a imporsi al debutto su questo major (2015), per citarne alcune. Il montepremi è di ben 5.500.000 dollari, il più alto in assoluto per un evento femminile.

Le azzurre - Le tre azzurre, che stanno studiando in College statunitensi, sono accomunate da una serie di successi individuali e, insieme, hanno preso parte a due Campionati Europei Girls a squadre in cui l’Italia ha conquistato una medaglia d’oro (2018) e una d’argento (2017). Hanno dichiarato alla vigilia:

Caterina Don: “Partecipare in tre a questo major a fianco delle migliori giocatrici mondiali è un grande onore per la nazionale azzurra femminile. Quando ho ricevuto l’invito ho provato una emozione fortissima. Potrò confrontare il mio gioco con quello di altissimo livello che sarà proposto su due percorsi molto tecnici e lunghi. Sarà un test sia per noi che per tutto il lavoro che stiamo facendo con i tecnici”.

Benedetta Moresco: “Non vedo l’ora di vivere questa nuova esperienza. Giocare a fianco di professioniste di quel livello è per me un vero e proprio regalo e sarà sicuramente una grande occasione di crescita. Seguiteci in TV e state con noi”.

Alessia Nobilio: “Sono davvero contenta di poter competere con le più forti proettes in assoluto. E’ un sogno essere qui, reso ancora più bello dallo scendere in campo indossando la maglia azzurra. Grazie alla Federazione Italiana Golf che mi ha fatto vivere un tale momento”.

Il torneo su SKY – L’US Women’s Open viene teletrasmesso su Sky con collegamenti ai seguenti orari: giovedì 10 dicembre, differita dalle ore 22,30 alle ore 1,30 (Sky Sport Collection); venerdì 11 e sabato 12, dalle ore 20,30 alle ore 24 (Sky Sport Arena); domenica 13, dalle ore 20 alle ore 23 (Sky Sport Arena).