Golf, Palm Beach, Molinari in rimonta
Golf, Palm Beach, Molinari in rimonta

SECONDO GIRO, PARZIALE:  In Inghilterra la 149esima edizione del The Open rischia di perdere uno dei protagonisti più attesi, Francesco Molinari. A Sandwich, nel Kent, il torinese - che ha vinto il torneo nel 2018, primo italiano a imporsi in un Major - dopo un buon primo giro chiuso al 19/o posto ha deluso le attese nel secondo, terminato con un parziale di 74 (+4) su un totale di 142 (68 74, +2) colpi. Attualmente subito oltre le linea del taglio, al Royal St George's GC (par 70) Chicco Molinari dopo un birdie iniziale (cinque quelli di giornata) ha fatto registrare un pesantissimo quadruplo bogey (alla buca 6, par 3, chiusa in 7 colpi), un doppio bogey (alla 9, par 4) e tre bogey. Per un giro sull'altalena, con tanti errori. E adesso c'è attesa per Guido Migliozzi, 32/o ieri alla fine delle 18 buche d'apertura.

Tra i big grande prova di Collin Morikawa. L'americano, numero 4 mondiale, con un totale di 131 (67 64, -9) è stato finora il grande protagonista del secondo giro.

PRIMO GIRO: Il sudafricano Louis Oosthuizen, leader con 64 (-6) colpi, e gli statunitensi Jordan Spieth e Brian Harman, secondi con 65 (-5), sono stati i protagonisti della prima giornata dell’Open Championship, quarto e ultimo major stagionale iniziato sul percorso del Royal St George’s GC a Sandwich in Inghilterra. Hanno offerto una buona prova anche i due azzurri in gara, Francesco Molinari, 19° con 68 (-2), in una classifica molto corta, e Guido Migliozzi, 32° con 69 (-1), al debutto in tale evento.

Louis Oosthuizen, 38enne di Mossel Bay a segno in questo torneo nel 2010 e che con parte del guadagno acquistò un trattore, ha segnato sei birdie senza bogey. Jordan Spieth, 27enne di Dallas che ha firmato l’evento nel 2017, a sei birdie ha aggiunto un bogey perdendo la leadership, e Brian Harman, 34enne di Savannah senza major, ha messo insieme sette birdie e due bogey.

Sono al quarto posto con 66 (-4) Dylan Frittelli, Mackenzie Hughes, Stewart Cink (suo il titolo nel 2009), Benjamin Hebert e Webb Simpson, e tra i dieci concorrenti al nono con 67 (-3) si trovano Justin Rose, Tommy Fleetwood e Collin Morikawa, numero quattro nondiale, Stesso score di Molinari per Dustin Johnson, numero uno del World Ranking, e per Sergio Garcia, mentre arrancano gli altri big. Rory McIlroy, dal driver errante, è 48° con 70 (par), Jon Rahm, numero due, Bryson DeChambeau, numero sei, e Shane Lowry, campione in carica (titolo vinto nel 2019 e torneo annullato nel 2020 per Covid-19),sono 74.i con 71 (+1). Più indietro Justin Thomas, numero tre, e Patrick Reed, 91.i con 72 (+2), e ultimo posto per Phil Mickelson, 155° con 80 (+10), (insieme a Deyen Lawson), che si era imposto nel recente PGA Championship divenendo a oltre 50 anni il più anziano vincitore di un major.

Francesco Molinari ha realizzato cinque birdie e tre bogey e Guido Migliozi quattro birdie e tre bogey. Il montepremi è di 11.500.000 dollari.