Ian Poulter
Ian Poulter

PRIMO GIRO: Coppia al vertice con 64 (-7) colpi formata dall’inglese Ian Poulter e da Mark Hubbard e molti big in affanno nel turno inaugurale del RBC Heritage, il secondo evento del PGA Tour dopo lo stop imposto dall’emergenza coronavirus che si sta disputando sul percorso dell’Harbour Town GL (par 71), a Hilton Head nel South Carolina. 

Il duo di testa ha il vantaggio di un colpo su sette concorrenti, tra i quali Webb Simpson, il norvegese Viktor Hovland e il colombiano Sebastian Muñoz (65, -6). Hanno tenuto un buon passo Jordan Spieth, Tony Finau e l’inglese Matthew Fitzpatrick, decimi con 66 (-5), Brooks Koepka, numero quattro mondiale, Rickie Fowler, Bryson DeChambeau e Daniel Berger, vincitore del precedente Charles Schwab Challenge, 16.i con 67 (-4), e il taiwanese C.T. Pan, 28° con 68 (-3), che difende il titolo.

Note poco liete per Patrick Reed, per l’inglese Justin Rose e per lo spagnolo Sergio Garcia, 68.i con 70 (-1), e necessitano di cambiare passo l’altro iberico Jon Rahm, numero due del World ranking, 85° con 71 (par), che rischia di subire il secondo taglio consecutivo, così come potrebbero lasciare la compagnia dopo 36 buche il nordirlandese Rory McIlroy, leader mondiale, Justin Thomas, numero tre, e Xander Schauffele, 101.i con 72 (+1).

Ian Poulter, 44enne di Hitchin con due titoli WGC nel palmarès e, al netto di questi, con un successo nel PGA Tour e 10 sull’European Tour, nella 278ª gara disputata sul circuito ha realizzato sette birdie senza bogey. E’ la quarta volta che si trova al vertice dopo un turno e nelle tre precedenti occasioni non ha mai vinto.

Nessun errore anche per Mark Hubbard (un eagle, cinque birdie), 31enne di Denver (Colorado), senza vittorie sulla grande ribalta dove ha già partecipato a 99 eventi, ma con un titolo nel Korn Ferry Tour e uno nel PGA Tour Canada. Ha avuto bisogno di soli 21 putt stabilendo il proprio record personale dopo i 22 nel secondo giro del Wells Fargo Championship (2016). Anche per lui cabala sfavorevole da leader iniziale: infatti non c’è stata gloria in due precedenti opportunità. Particolare l’andamento di Jordan Spieth che è partito con un triplo bogey e poi ha recuperato con otto birdie di cui sei di fila, prodezza che non gli era mai riuscita prima. Si gioca a porte chiuse, rispettando le distanze sociali e le rigide misure di sicurezza. Il montepremi è di 7.100.000 dollari.

Diretta su GOLFTV – Lo RBC Heritage viene trasmesso in diretta da GOLFTV, piattaforma streaming di Discovery (info www.golf.tv/it). Seconda giornata: venerdì 19 giugno, dalle ore 21 alle ore 24. Diretta su Eurosport2/Eurosport Player agli stessi orari.

PROLOGO: Secondo evento del PGA Tour, che ha ripreso la sua marcia la scorsa settimana dopo lo stop imposto dalla pandemia. Si disputa lo RBC Heritage (18-21 giugno), inizialmente programmato ad aprile, sul percorso dell’Harbour Town GL, a Hilton Head nel South Carolina, dove il field sarà nuovamente da grandi occasioni.

In campo ben 15 dei primi venti del world ranking, compresi i primi sei, nell’ordine Rory McIlroy, Jon Rahm. che la scorsa settimana ha fallito l’attacco alla leadership mondiale uscendo al taglio e ora in cerca di riscatto, Justin Thomas, Brooks Koepka, ancora a corto di condizione che è sceso di una posizione a vantaggio di Thomas, quindi Dustin Johnson (Dustin Johnson) e Patrick Reed, che invece è risalito di un posto.

In un lotto di 152 partecipanti (hanno dato forfairt Kevin Na e Scottie Scheffler) dei quali 114 con almeno un successo sul circuito e in un momento in cui i big ancora non hanno ripreso il loro ritmo dopo i tre mesi di fermo, non si possono avere orientamenti precisi nelle previsioni della vigilia. La conclusione del Charles Schwab Challenge è stata esplicita in materia con il duello finale Daniel Berger-Collin Morikawa e successo del primo al playoff, i quali hanno lasciato al palo i numerosi campioni in corsa per la vittoria, senza contare il crollo clamoroso di McIlroy sulle ultime 18 buche (da nono a 32°).

Torneo tutto da decifrare dove trovano spazio, oltre agli otto già citati, altri qualificati concorrenti tra i quali Justin Rose, che ha divorziato dal coach Sean Foley dopo undici anni di collaborazione, Bryson DeChambeau, fisicamente cambiato e accresciuto di peso e di potenza, Xander Schauffele, protagonista in Texas, Webb Simpson, Rickie Fowler, Jordan Spieth e Gary Woodland, per citarne alcuni.

Nuovamente assente Tiger Woods e molti giocatori europei tra i quali Francesco Molinari e Tommy Fleetwood. Difende l’unico titolo conquistato in carriera il 28enne taiwanese

Cheng-tsung Pan, meglio conosciuto con C.T. Pan, che per limitare i rischi in periodo di coronavirus ha acquistato un camper dove dorme e con cui si sposta nelle varie località degli eventi. Si gioca a porte chiuse, rispettando le distanze sociali e le rigide misure di sicurezza. Il montepremi è di 7.100.000 dollari.