Francesco Molinari
Francesco Molinari

Dopo due Top 10 nelle prime apparizioni del 2021 (non accadeva dal 2019) Francesco Molinari è tra i favoriti al titolo dell’AT&T Pebble Beach Pro-Am, torneo del PGA Tour in programma dall’11 al 14 febbraio a Pebble Beach, in California. Nella Contea di Monterrey, a causa dell’emergenza sanitaria, l’evento sarà atipico. In campo, al fianco dei big, non ci saranno né dilettanti né celebrità. La formula sarà dunque tradizionale e non Pro-Am. 

Grande attesa per Chicco Molinari – Prima l’ottavo posto al The American Express, poi il decimo al Farmers Insurance con una grande rimonta nel round finale. Quindi l’assenza al Phoenix Open per ricaricare le pile. Ora Chicco Molinari si prepara a tornare in campo al Pebble Beach Golf Links (uno dei due percorsi di gara) che, nel 2019, ha ospitato la 119/a edizione dello US Open, chiuso con un 16/o posto dal campione azzurro. 

Molinari tra i favoriti – In California il player torinese sarà tra i più attesi della contesa. Il re della Ryder Cup 2018 sfiderà, tra gli altri, gli americani Patrick Cantlay, undicesimo nel ranking mondiale, e Daniel Berger, quindicesimo. Chance per il titolo pure per l’inglese Paul Casey, diciassettesimo. Per i bookmaker vantano possibilità di successo anche Jordan Spieth (che non vince dal The Open 2017 ma viene dal quarto posto nel Phoenix Open, con tanto di leadership condivisa con Xander Schauffele al termine del “moving day”), campione dell’AT&T Pebble Beach Pro-Am nel 2017, e l’australiano Jason Day. Saranno invece assenti tutti i primi 10 giocatori del world ranking e Molinari, in fiducia, proverà ad approfittarne. 

Nick Tayolr defender – Nel 2020 Nick Taylor è tornato al successo sul PGA Tour 63 mesi dopo il suo primo exploit sul circuito (Sanderson Farmes nel 2015). Il 32enne di Winnipeg (Canada), che superò di slancio l’americano Kevin Streelman (secondo), insegue il “double” nella competizione. L’ultimo a riuscirci fu Dustin Johnson (2009-2010), numero 1 mondiale.

Dustin Johnson il grande assente – Dopo aver trionfato per la seconda volta nel giro di tre anni al Saudi International (European Tour) Johnson ha deciso di cancellarsi dal field della rassegna. Una scelta per molti inaspettata, non per l’americano che già dopo il trionfo al The Masters, lo scorso novembre, fece lo stesso. 

Padraig Harrington, capitano del Team Europe alla Ryder Cup 2021, positivo al Covid-19 - Non sarà della sfida, perché positivo al Covid-19, l’irlandese Padraig Harrington, capitano del Team Europe alla Ryder Cup 2021 del Wisconsin. Al suo posto giocherà il sudcoreano Sangmoon Bae.

Phil Mickelson sogna il sesto successo, da record – All’AT&T Pebble Beach 2019 Mickelson, campionissimo del golf statunitense ha firmato la sua ultima, di 44 imprese (al netto di 5 Major), sul PGA Tour. E’ un evento speciale, quello californiano, per il mancino di San Diego. Che ha vinto la competizione già 5 volte. La prima gioia arrivò nel 1998, un anno dopo il quinto capolavoro di Mark O’Meara, con il quale condivide il primato di trionfi nel torneo. E ora Mickelson (terzo nel 2020) ha l’occasione di sancire il nuovo record. 

I debutti di Kamaiu Johnson e Min Woo Lee – Storie diverse ma prima volta sul PGA Tour per entrambi. Dopo la positività al Covid, che lo ha costretto a saltare il Farmers Insurance, il 27enne Kamaiu Johnson, vincitore nel 2020 dell’APGA Tour Championship, la cui storia ha fatto il giro del mondo, coronerà il sogno di debuttare sul PGA Tour. Farà lo stesso l’australiano Min Woo Lee, fratello d’arte. La sorella, Minjee Lee, è tra le più forti giocatrici del golf femminile. Entrambi hanno vinto lo Us Amateur, unico caso di due fratelli a segno nella storia del prestigioso torneo giovanile. Non solo: nel 2020 Min Woo Lee ha conquistato anche l’ISPS Handa Vic Open (evento in combinata tra Eurotour e PGA of Australia) vinto, nella versione al femminile, da Minjee Lee nel 2014 (quando era ancora una dilettante) e nel 2018. 

I campioni over 50 – Non solo Mickelson. Tra gli over 50 in campo ci saranno anche campioni senza tempo come John Daly, Tom Lehman e Jim Furyk.

La formula di gara e il montepremi – Differentemente dagli altri anni l’AT&T Pebble Beach 2021 si svolgerà con formula tradizionale e non Pro-Am. Il taglio avverrà dopo 36 e non più 54 buche. E la competizione si giocherà solo sui percorsi del Pebble Beach Golf Links e dello Spyglass Hill GC (escluso il Monterey Peninsula CC). Il montepremi è di 7.800.000 dollari.

Il torneo in diretta su GOLFTV ed Eurosport 2 – L’AT&T Pebble Beach Pro-Am viene trasmesso in diretta su GOLFTV, piattaforma streaming di Discovery (info, www.golf.tv/it), e su Eurosport 2. Prima giornata: giovedì 11 febbraio dalle ore 21:00 alle ore 24:00.