McGowan
McGowan

L’inglese Ross McGowan ha vinto con 268 (66 64 67 71, -20) colpi il 77° Open d’Italia. Sul percorso dello Chervò Golf Club San Vigilio (par 72) a Pozzolengo (Brescia), McGowan, 38enne di Basildon al secondo titolo sull’European Tour arrivato undici anni dopo il primo (Madrid Masters, 2009), in un combattuto finale ricco di colpi di scena ha superato sull’ultima buca il connazionale Laurie Canter e il belga Nicolas Colsaerts, secondi con 269 (-19).

"Il successo è arrivato grazie a due miracoli alle buche 16 e 18. Sono felicissimo, è stata una grande battaglia ma alla fine sono riuscita a spuntarla. Questa vittoria mi rende orgoglioso perché arriva dopo 11 anni. Finalmente sono tornato". Così Ross McGowan ha commentato il successo all'Open d'Italia grazie a due magie alle buche 16 e 18. Prima un approccio in uscita dal bunker direttamente in buca, poi un birdie con un putt dalla distanza che gli ha consegnato il titolo. È lui il nuovo campione dell'Open d'Italia.

Entusiasta anche il presidente della Federgolf Franco Chimenti: "La Federazione Italiana Golf ha profuso degli sforzi enormi per assicurare continuità all'Open d'Italia, appuntamento irrinunciabile dell'European Tour, anche in una situazione così delicata e complessa come quella attuale. Abbiamo realizzato qualcosa di impossibile e inimmaginabile in meno di due mesi, con questo torneo che s'è rivelato un successo". Così il numero 1 della Federazione Italiana Golf e vicepresidente vicario del Coni, durante la premiazione del 77/o Open d'Italia. "Congratulazioni a Ross McGowan, vincitore della torneo, ma anche a Guido Migliozzi, miglior italiano, e a tutti gli altri azzurri in gara, in particolare al campione paralimpico Tommaso Perrino, emblema della forza inclusiva del golf - ha proseguito Chimenti -. Un grazie alle istituzioni e appuntamento al 2021 quando l'Open d'Italia si giocherà al Marco Simone Golf & Country Club di Roma, teatro della Ryder Cup 2023. E per il prossimo anno speriamo di poter avere due tappe italiane sull'European Tour. Sarebbe davvero importante per il Paese e per il golf italiano"

Il migliore degli italiani appunto è stato Guido Migliozzi, 22° con 275 (68 69 73 65, -13). Al 30° posto con 276 (-12) Federico Maccario e Francesco Laporta. Renato Paratore è arrivato ultimo tra i giocatori ammessi a giocare nel weekend mentre non hanno superato il taglio Edoardo Molinari e Matteo Manassero. Al vincitore è andato un assegno di 160.650 euro su un montepremi di un milione di euro.