Nelly Korda
Nelly Korda

Ai Giochi di Tokyo Nelly Korda è vicina alla conquista della medaglia d’oro. In Giappone, nel terzo e penultimo round della gara individuale di golf femminile l’americana, con un parziale di 69 (-2) su un totale di 198 (67 62 69, -15), ha confermato la sua leadership. Al Kasumigaseky Country Club (East Course, par 71) di Saitama l’indiana Aditi Ashok, rimasta da sola al secondo posto con 201 (-12) e tra le sorprese della competizione, è distante tre colpi dalla numero 1 mondiale. Guadagna altre tre posizioni Giulia Molinaro, 46/a con 216 (75 71 70, +3) dopo una prova sotto il par (70, -1) con un bogey e due birdie. Mentre è 56/a con 224 (75 74 75, +11) Lucrezia Colombotto Rosso. In Giappone è bagarre al terzo posto condiviso, con uno score di 203 (-10), dalla neozelandese Lydia Ko (argento alle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016), dall’australiana Hannah Green, dalla danese Emily Kristine Pedersen e dalla giapponese Mone Inami.

Per la Molinaro gara in crescendo, Colombotto Rosso in difficoltà – Nuovo passo in avanti per la Molinaro che ha chiuso il primo giro al 54/o posto e il secondo al 49/o. La 31enne di Camposampiero (Padova), che cinque anni fa in Brasile si classificò 53/a, nelle ultime 18 buche proverà a migliorare ulteriormente la classifica. Per lei è il primo round sotto il par in queste Olimpiadi. Mentre la Colombotto Rosso, torinese di nascita e al debutto ai Giochi, è scivolata dalla 55/a alla 56/a piazza ripetendo un parziale (75, +4) già fatto registrare nel round d’apertura. Altalenante il suo “moving day”, con un eagle, due birdie, cinque bogey e un triplo bogey.

Nelly Korda a 18 buche dall’Olimpo. Ashok continua a stupire, risale Lydia Ko – Non ha ripetuto la grande performance offerta nel secondo giro ma Nelly Korda ha conservato la leadership seppur il vantaggio nei confronti della Ashok si è ridotto da quattro a tre colpi. La Korda, 23enne di Bradenton (Florida), come già successo in campo maschile con Xander Schauffele, è pronta a riportare gli Stati Uniti sul gradino più alto del podio nella gara individuale femminile. Per la regina del green in rosa, che quest’anno ha già collezionato tre successi (festeggiando il primo Major in carriera al KPMG Women’s PGA Championship, chiuso al terzo posto dalla Molinaro), sono arrivati tre birdie e un bogey. A cercare un incredibile sorpasso ecco la Ashok. La 23enne di Bangalore, 200esima nel world ranking, per il terzo giro consecutivo è rimasta salda al secondo posto. Già nel 2016 in Brasile si fece notare concludendo il primo round al 7/o posto salvo poi chiudere la competizione al 41/o. All’epoca fu seguita in campo dal padre Ashok Gudlamani mentre questa volta al suo fianco, sempre come caddie, c’è la mamma Maheshwari a cui intende regalare uno storico podio. 

Grande equilibrio al terzo posto con Lydia Ko che, dopo l’argento a Rio de Janeiro, punta un’altra medaglia. Tra le altre è entrata in zona podio anche la Inami che vuole riservare al Giappone quel riconoscimento che Hideki Matsuyama, nel torneo maschile, ha solo sfiorato. Stesso obiettivo per un’altra nipponica, Nasa Hataoka, 7/a con 205 (-8) al fianco della svedese Madalene Sagstrom (leader dopo 18 buche) e della danese Nanna Koerstz Madsen. 

Condividono invece il 10/o posto con 206 (-7) le sudcoreane Jin Young Ko e Sei Young Kim - rispettivamente seconda e quarta nel ranking mondiale – le cinesi Shanshan Feng (bronzo a Rio de Janeiro) e Xiyu Lin, l’irlandese Sthephanie Meadow e la finlandese Matilda Castren. Mentre non ha nessuna chance di confermarsi quale campionessa olimpica la sudcoreana Inbee Park (oro in Brasile), 25/a con 210 (-3). Stesso score, tra le altre, per l’ecuadoriana Daniela Darquea che, con un giro in 65 (-6), ha realizzato il miglior score del “moving day”. 

E ora la volata finale con le partenze dell’ultimo giro anticipate di un’ora e dieci minuti rispetto a quanto inizialmente ipotizzato per via di possibili temporali. Così come già accaduto nel terzo round le giocatrici non partiranno più tutte dalla buca 1 ma c’è chi comincerà dalla 10 per accelerare i tempi e contrastare anche il caldo.

Il torneo in diretta su GOLFTV ed Eurosport – Il torneo viene trasmesso in diretta su GOLFTV e su Eurosport (anche sulle piattaforme digitali Discovery Plus ed Eurosport Player). Ultimo giorno di gara: dalle 23:20 di venerdì 6 agosto alle ore 9:30 di sabato 7, ora italiana.