Lucrezia Colombotto Rosso
Lucrezia Colombotto Rosso

Il primo giro della gara individuale femminile di golf dei Giochi di Tokyo sorride alla svedese Madalene Sagström che, con un parziale bogey free di 66 (-5), con cinque birdie, guida il leaderboard con un colpo di vantaggio sull’americana Nelly Korda, numero 1 mondiale, e sull’indiana Aditi Ashok, entrambe seconde con 67 (-4). Al Kasumigaseki Country Club (East Course, par 71) di Saitama avvio complicato per le due azzurre, Giulia Molinaro e Lucrezia Colombotto Rosso, che condividono la 54/a posizione con uno score di 75 (+4).

Molinaro e Colombotto Rosso 54esime dopo 18 buche – E’ stato un inizio di gara difficile per Molinaro e Colombotto Rosso. La prima, 31enne di Camposampiero (Padova), ha fatto registrare cinque bogey (di cui 4 tra la 14 e la 18) e un birdie (alla 16). E se nelle prime nove ha tenuto il ritmo, nelle seconde ha pagato dazio. Gara diametralmente opposta per la torinese che, dopo un inizio con 4 bogey, nelle “back nine” ha trovato più continuità realizzando un birdie (alla 10), prima di un altro bogey (alla 12). Entrambe però hanno avuto complicazioni con il tee shot. E adesso nel secondo round le due italiane dovranno provare a voltare pagina per provare a guadagnare terreno. 

Curiosità. Anche nella gara maschile i due azzurri nel field, Guido Migliozzi e Renato Paratore, chiusero a braccetto (entrambi 41esimi) il primo round. 

Sagström brilla ma Nelly Korda c’è. Bene anche le sudcoreane – E’ Madalene Sagström la sorpresa del giro d’apertura a Tokyo. La 28enne di Uppsala, che nel palmares annovera un titolo sul LPGA Tour (nel gennaio 2020 al Gainbridge LPGA at Boca Rio) e tre successi sul Symetra Tour (tutti nel 2016), è riuscita a far meglio anche della numero 1 mondiale. Per la svedese percorso netto, senza sbavature, su un campo perfetto ma difficile, con green duri che hanno reso più difficile la prova di tutte le concorrenti. A tallonarla, oltre alla outsider Ashok, c’è Nelly Korda. Grande favorita della vigilia, la statunitense dopo le prime 4 buche sull’altalena (con due bogey e un birdie) ha trovato regolarità e slancio firmando poi cinque birdie. Avvio convincente anche per la sudcoreana Jin Young Ko, numero due mondiale, 4/a con 68 (-3) al pari della spagnola Carlota Ciganda e della finlandese Matilda Castren. Nella Top 10, al 7/o posto con 69 (-2), ci sono nove proette: tra queste, oltre alla americana Danielle Kang, anche altre due sudcoreane: Inbee Park, medaglia d’oro ai Giochi di Rio de Janeiro (e terza nel world ranking), e Sei Young Kim. Mentre la neozelandese Lydia Ko (argento cinque anni fa in Brasile) è 16/a con 70 (-1) al fianco, tra le altre, delle giapponesi Nasa Hataoka e Mone Inami, e della sudcoreana Hyo Joo Kim. Ventitreesima piazza con 71 (par) per la statunitense Jessica Korda (sorella di Nelly), le australiane Minjee Lee e Hannah Green, la tedesca Sophia Popov e la tailandese Patty Tavatanakit. Prova deludente per la canadese Brooke Mackenzie Henderson, la filippina Yuka Saso e la cinese Shanshan Feng (bronzo a Rio de Janeiro), tutte 47/e con 74 (+3). 

La gara in diretta su GOLFTV e su Eurosport – L’evento viene trasmesso in diretta su GOLFTV e su Eurosport (anche sulle piattaforme digitali Discovery Plus ed Eurosport Player) tutti i giorni di gara dalle ore 00:30.