24 gen 2022

golf, Molinari sesto in California

Francesco Molinari ha terminato The American Express con la prima top ten del 2022 sul PGA Tour. Vittoria per Hudson Swafford.

featured image
Francesco Molinari

EPILOGO: Francesco Molinari ha iniziato nel migliore dei mondi l'anno solare 2022 realizzando la prima top ten stagionale all'American Express. A La Quinta, in California, l'azzurro ha tenuto alto l'andamento in tutti e quattro i giri. Dopo le prime tre tornate fotocopia, con tris di 67, ha concluso in 68, causa anche un bogey all'ultima buca. A differenza dei primi turni Molinari ha avuto qualche tentennamento in avvio. I due green mancati alle buche 2 e 3 del percorso South, che gli sono costati altrettanti bogey, non hanno minato le sue certezze. I colpi al green sono subito tornati precisi, come da marchio di fabbrica. Tre birdie prima del giro di boa hanno rimesso a posto lo score. Il cambio di passo nelle buche di rientro lo ha portato sino al terzo posto, prima dell'errore all'ultima delicata buca che, seppur lo ha fatto scendere dal podio, non ha minato la qualità del torneo.

La vittoria non sarebbe comunque stata alla portata dell'azzurro. Lee Hodges, leader al termine del terzo giro, ha sentito la pressione non riuscendo a mantenere il ritmo del primo e terzo giro. In compenso sono rinvenuti molti giocatori che, come prevedibile, dalle retrovie hanno puntato dritto al vertice. Il migliore è stato Hudson Swafford che ha fatto qualche pasticcio, con tre bogey, ma è anche stato capace di ben 9 birdie e un eagle, alla 16, con il quale è salito definitivamente al comando della classifica con -23. Alle sue spalle Tom Hoge (-21) seguito a un colpo da un terzetto composto da Brian Harman, che ha eguagliato il miglior giro del vincitore in 64 colpi risalendo 15 posizioni, e Lanto Griffin e Lee Hodges.

Il PGA Tour rimane in California con il Farmers Insurance Open in programma sull'affascinante percorso di Torrey Pines. A San Diego il field sarà stellare. In campo nuovamente il numero uno al mondo Jon Rahm, in cerca di continuità di prestazioni dopo gli alti e bassi di La Quinta. Sarà della partita Francesco Molinari che lo scorso anno ottenne un'ottima top ten.

TERZO GIRO: Francesco Molinari è in corsa per il titolo a 18 buche dal termine dell’American Express Championship. Il nostro portacolori ha confermato il feeling con i percorsi a La Quinta, in California, completando il terzo giro consecutivo in 67 colpi. A 18 buche dal termine occupa il quinto posto.

Molinari, partito dalla buca 10 del South Course, ha realizzato quattro birdie mettendo in campo la consueta precisione. Poi, sulle buche di rientro, è incappato in un bogey alla buca due, la sua undicesima, causato da un colpo alla bandiera impreciso e tre putt. L’errore non ha minato le sicurezze dell’azzurro che prima della 18 ha riportato lo score in “rosso” grazie ai due birdie consecutivi. Quello alla buca sette, par quattro, è arrivato dopo che la pallina ha colpito l’asta di volo con il colpo al geen.

Con un totale di -15 il torinese si trova a tre lunghezze dal nuovo leader Lee Hodges che, dopo il disastroso secondo giro in 72 colpi e l’ottima apertura in 62, è tornato a macinare birdie concludendo in 64. Al suo fianco il sorprendente francese Paul Barjon (66 – 67 – 65) che sta trovando una grande costanza di rendimento sui percorsi californiani.

Moving day al contrario per Patrick Cantlay che ha lasciato la vetta franando all’undicesimo posto a un colpo da Molinari. Non si può comunque dire che le velleità di vittoria del campione FedEx Cup in carica siano svanite poiché sono solamente quattro i colpi che lo separano dalla vetta in una classifica molto corta.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?