Colombotto Rosso
Colombotto Rosso

PRIMO GIRO: Lucrezia Colombotto Rosso è al 14° posto con 72 (par) colpi nella classifica provvisoria dell’Andalucia Costa del Sol Open de España, ultimo torneo stagionale del Ladies European Tour, dove il giro iniziale non si è potuto concludere a causa della pioggia che ha fatto sospendere il gioco nel pomeriggio con 48 concorrenti fermate lungo il percorso del Real Club de Golf Guadalmina (par 72), a San Pedro de Alcántara in Spagna. 

E’ al vertice con 67 (-5) la finlandese Sanna Nuutinen, 29enne di Helsinki, spesso in evidenza, ma ancora senza titoli sul circuito (sette birdie e un doppio bogey per lei), inseguita a un colpo dalla scozzese Kelsey MacDonald (68, -4). La loro posizione, però, non è molto solida poiché la tedesca Esther Henseleit, terza con “meno 3”, ha ancora otto buche per potersi prendere la leadership e hanno la stessa possibilità anche altre quattro proette al quarto posto con “meno 2”, la spagnola Nuria Iturrioz (fermata alla 10ª buca), la gallese Lydia Hall (13ª), l’inglese Alice Hewson (10ª) e la danese Emily Kristine Pedersen (10ª), tre successi in stagione di cui due nelle precedenti gare in Arabia Saudita (Aramco Saudi International e Saudi Team International) e che al termine della gara, comunque vada, sarà la regina 2020 del circuito, poiché prima con largo margine della Road To Costa del Sol, ossia l’ordine di merito. Il quartetto condivide la posizione con la tedesca Karolin Lampert, con la francese Celine Herbin e con l’iberica Luna Sobron, che hanno concluso con un 70 (-2).

PROLOGO: Si conclude la stagione del Ladies European Tour con l’Andalucia Costa Del Sol Open De España (26-29 novembre) sul percorso del Real Club De Golf Guadalmina, a San Pedro de Alcántara in Spagna.  Lucrezia Colombotto Rosso sarà l’unica italiana in campo in un anno difficile per tutti, atlete e responsabili del circuito, per continui ritocchi al calendario e cancellazioni causa la pandemia, che alla fine hanno portato alla disputa di soli 12 eventi. La 24enne torinese, comunque, ha espresso il suo valore con una buona continuità, ottenendo, tra l’altro, un quarto posto (Tipsport Czech) e un settimo (South African Open).

Favorita d’obbligo la danese Emily Kristine Pedersen, tre successi in stagione di cui due nelle precedenti gare in Arabia Saudita (Aramco Saudi International e Saudi Team International) e che al termine della gara, comunque vada, sarà la regina 2020 del circuito, poiché prima con largo margine della Road To Costa del Sol, ossia l’ordine di merito. 

Altre due le vincitrici stagionali, l’inglese Alice Hawson e la gallese Amy Boulden, in un field che comprende anche le spagnole Azahara Muñoz, Nuria Iturrios e Noemi Jimenez, le tedesche Esther Henseleit, Olivia Cowan e Laura Fuenfstueck, la svedese Caroline Hedwall, l’indiana Aditi Ashok e le emergenti slovene Pia Babnik e Katja Pogacar. Da seguire anche la sudafricana Lee-Anne Pace, 39enne di Paarl, nove titoli sul LET prima di varcare l’oceano per l’avventura americana fino ad ora con un solo successo. Il montepremi è di 600.000 euro