Renato Paratore
Renato Paratore

Rafa Cabrera Bello ha vinto l'ACCIONA Open de España, torneo dell'Eurotour che si è giocato sul percorso del Club de Campo Villa de Madrid (par 71). Lo spagnolo si è aggiudicato il trofeo grazie ad un birdie alla prima buca di play-off davanti al connazionale Adri Arnaus, dopo che entrambi avevano chiuso le 72 buche regolamentari con uno score di 265 (-19). L'ultima volta che in questa manifestazione due spagnoli si contesero il titolo ai play-off fu nel 1972, quando Antonio Garrido vinse davanti a Valentin Barrios. Terzo posto con un totale di 267 (-17) per lo scozzese Grant Forrest, protagonista del torneo con una hole in one nel primo round, l'indiano Shubhankar Sharma e il francese Julien Guerrier. Ottima prova anche per Renato Paratore, che ha chiuso in nona posizione con 269 (67 70 67 65, -15). Per l'azzurro si tratta della seconda Top 10 stagionale dopo il settimo posto ottenuto all'Omega European Masters lo scorso agosto.

Tra gli altri italiani in gara, Edoardo Molinari (67 70 67 71) e Francesco Laporta (67 71 70 67), con quest'ultimo che proprio oggi ha festeggiato il suo trentunesimo compleanno, hanno chiuso al 39/o posto con 275 (-9). Lorenzo Gagli si è piazzato in 56/a posizione con 278 (70 69 69 70, -6), mentre Nino Bertasio è arrivato 68/o con 281 (67 71 70 73, -3). Non hanno superato il taglio, invece, Guido Migliozzi e Andrea Pavan, rispettivamente 107/o con 143 (+1) e 129/o con 148 (+6).

"E' stata la mia giornata, ho cercato di dare il massimo e ci sono riuscito. Ho ricevuto un supporto incredibile dal pubblico. Con tutti questi tifosi ho un rapporto speciale, mi hanno sempre incoraggiato e questa vittoria è dedicata proprio a loro! Era un trofeo che era nella mia lista dei desideri, perché è speciale vincere qui da spagnolo". Queste le parole di Rafa Cabrera Bello al termine del torneo. 

Primo successo casalingo per Cabrera Bello - Sul green dell'ultima buca, ad attendere il 37enne di Las Palmas de Gran Canaria c'erano la moglie, che ha da poco dato alla luce il suo secondogenito, e la sorella Emma, golfista professionista che gioca sul Ladies European Tour e che è anche nel consiglio d'amministrazione del LET. Questo è il quarto successo in carriera sull'European Tour per Cabrera Bello. L'ultimo era arrivato nel 2017 all'Aberdeen Asset Management Scottish Open, i primi due all'Austrian Golf Open (2009) e all'Omega Dubai Desert Classic (2012). Prima vittoria per il classe 1984 all'Open di Spagna, dopo che aveva ottenuto un quarto posto nel 2002, quando partecipò appena 17enne da dilettante, e il secondo posto del 2019, quando a vincere fu Jon Rahm. Lo spagnolo succede nell'albo d'oro proprio al numero uno del mondo (dato che nel 2020 il torneo è stato annullato per Covid). Grande favorito alla vigilia, il leader del world ranking non è andato oltre la 17/a posizione con un totale di 271 (-13).