Federico Zucchetti
Federico Zucchetti

EPILOGO: Diciannove giocatori italiani hanno ottenuto la “carta” per l’Alps Tour 2021 nella finale della Qualifying School che si è svolta sui due percorsi del Golf Nazionale, a Sutri (VT), e del Terre dei Consoli GC, a Monterosi (VT), entrambi par 72, 

Nel giro finale, disputato al Golf Nazionale, sono terminati al primo posto alla pari con 209 (-7) colpi l’olandese Philip Bootsma, lo statunitense Blaire McKeithen e il dilettante francese David Ravetto, che hanno preceduto di un colpo l’inglese Jack Trewhitt e australiano Will Heffernan (210, -6), leader dopo due giri. Dieci giocatori italiani, dei quali tre dilettanti, si sono classificati tra i primi 36 che hanno ricevuto la ‘carta’ categoria 6, ossia a tempo pieno sul circuito: Federico Zucchetti e Andrea Martini (am), 12.i con 216 (par), Edoardo Giletta e Giovanni Craviolo, 15.i con 217 (+1), Cristiano Terragni e Gregorio De Leo (am), 22.i con 219 (+3), Giacomo Fortini e Alessandro Notaro, 27.i con 220 (+4), Takayuki Matsui e Manfredi Manica (am), 33.i con 221 (+5). Altri nove italiani (tre amateur), in graduatoria tra i 37° e il 73° posto hanno ottenuto la ‘carta’ categoria 8, con meno possibilità di gioco: Adalberto Montini (am), 37° con 222 (+6) Davide Buchi (am) 3 Marco Archetti, 41.i con 223 (+7), Carlo Casalegno e Michele Cea, 49.i con 224 (+8), Guglielmo Bravetti, 57° con 225 (+9), Ludovico Addabbo e Alessandro Aloi, 62.i con 226 (+10), e Federico Milito (am), 66° con 227 (+11). Coloro che non hanno superato il taglio dopo 36 buche, tra cui 24 italiani, usufruiranno di una ‘carta’ categoria 9 che consente alcune presenze.

SECONDO GIRO: Diciannove giocatori italiani, dei quali sei dilettanti, sono tra i 73 concorrenti rimasti in gara dopo il secondo giro della finale della Qualifying School dell’Alps Tour che si sta disputando sui due percorsi del Golf Nazionale, a Sutri (VT), e del Terre dei Consoli GC, a Monterosi (VT), entrambi par 72, e tutti avranno una ‘carta’ per la stagione 2021 del circuito, anche se di categorie diverse. 

È salito in vetta alla classifica l’australiano Will Heffernan con 135 (70 65, -9) colpi, due lunghezze di vantaggio sullo statunitense Blaire McKeithen (137, -7) e tre sull’inglese Jack Trewhitt (138, -6). Primo tra gli italiani Giovanni Craviolo, nono con 142 (72 70, -2), quindi 12.i con 143 (-1) Edoardo Giletta, Federico Zucchetti, Cristiano Terragni e l’amateur Andrea Martini. Al 20° posto con 144 (par) Alessandro Notaro e Takayuki Matsui, al 28° con 146 (-2) Guglielmo Bravetti e il dilettante Adalberto Montini e al 33° con 147 (+3) Carlo Casalegno. 

PRIMO GIRO: L’irlandese Simon Bryan ha concluso al comando con 69 (-3) colpi il primo giro della finale della Qualifying School dell’Alps Tour che si sta disputando sui due percorsi del Golf Nazionale, a Sutri (VT), e del Terre dei Consoli GC, a Monterosi (VT), entrambi par 72, dove il primo dei 43 italiani in gara è Alessandro Notaro, nono con 71 (-1).

Simon Bryan, che ha realizzato cinque birdie e due bogey al Terre dei Consoli, ha preso un colpo di vantaggio sul connazionale Paul McBride, sugli inglesi Jack Trewhitt e Thomas Thuloway, sullo statunitense Blaire McKeithen, sull’australiano Will Heffernan, sullo spagnolo Javier Gallegos Marsal e sull’amateur francese Paul Margolis (70, -2).

Sono in buona posizione di classifica Giovanni Craviolo e Federico Zucchetti, 13.i con 72 (par), Guglielmo Bravetti e il dilettante Davide Buchi, 18.i con 73 (+1). Due colpi in più per Takayuki Matsui, Cristiano Terragni, Ludovico Addabbo e per gli amateur Andrea Martini e Manfredi Manica, 40.i con 75 (+3).