Da martedì via al Giro del Vietnam
Da martedì via al Giro del Vietnam

Ho Chi Minh (Vietnam), 14 maggio 2020 – Il ciclismo reale torna su strada. Sarà in Vietnam la prima corsa su strada del 2020 post epidemia coronavirus. Scatterà infatti dal 19 maggio la Coppa HTV, storica corsa a tappe del Vietnam con conclusione nella città più popolosa del paese, ovvero Ho Chi Minh (ex Saigon). Si tratta di una corsa nazionale e non inserita nel calendario Uci, infatti vi correranno solo due atleti stranieri: lo spagnolo Javier Sarda Perez, campione in carica, e il francese Loic Desriac.

Come riporta Tuttobiciweb, i due sono ormai molto conosciuti in Vietnam. Il primo vive nel paese per otto mesi l’anno e corre per la Thanh Pro Ho Chi Minh, il secondo ha invece sposato una ragazza del luogo ed è stabile in Vietnam e corre per la Bikelife Dong. Non ci saranno altri stranieri anche perché è ancora in vigore il blocco dei voli internazionali. La gara è un vero e proprio monumento in Vietnam, si corre infatti da 32 anni ed è la corsa a tappe più importante con una lunghezza da grande giro. In Vietnam non ci sono eventi Uci dal 2012 ma la ripresa della Coppa HTV, originariamente in programma ad aprile, è il primo segnale di normalità. Ma sono anche i dati ad incoraggiare il ritorno alle gare: in Vietnam nessun decesso e solo 288 contagi. “Grazie all’esperienza maturata con la Sars siamo riusciti a non fare espandere la pandemia – le parole di Duc Nguyen, membro del comitato organizzatore, a Cyclingnews – Per quanto riguarda le mascherine, i corridori non dovranno indossarla, mentre i membri dello staff, carameramen, motociclisti e giudici sì. Ci sarà anche l’obbligo di lavarsi le mani”. Saranno 2.183 chilometri totali con traguardo a Ho Chi Minh.