Guerreiro vince la nona tappa del Giro d'Italia 2020 (Ansa)
Guerreiro vince la nona tappa del Giro d'Italia 2020 (Ansa)

Roccaraso, 11 ottobre 2020 - La tappa 9 chiude la prima settimana del Giro d'Italia 2020 con l'attesissima scalata verso Roccaraso: tra gli uomini in lotta per la classifica generale non arrivano i fuochi d'artificio ma negli ultimi 400 metri Wilco Kelderman e Jakob Fuglsang scattano e rosicchiano secondi ai rivali. In particolare Domenico Pozzovivo perde 6'', mentre Vincenzo Nibali lascia sull'asfalto 14'': non un bel segnale da parte del siciliano che, va detto, non ama questo genere di arrivi. Nonostante i 18'' persi sorride Joao Almeida, ancora in maglia rosa ma lo fa soprattutto il suo connazionale Ruben Guerreiro, che vince la frazione bruciando negli ultimi metri il compagno di fuga Jonathan Castroviejo. Insomma, si chiude una prima settimana del Giro nel segno del Portogallo: uno scenario difficile da ipotizzare alla vigilia della corsa rosa.

Giro d'Italia 2020, le pagelle. A Nibali serve il tempo

La cronaca

La fuga non riesce a partire a causa della folle velocità del gruppo, che percorre la prima ora di corsa a una media clamorosa di 50,600 km/h. Poco prima delle rampe iniziali del Passo Lanciano (12,7 km al 6,9%) riescono ad avvantaggiarsi Ruben Guerreiro (EF Pro Cycling), Eduardo Sepulveda (Movistar), Lawrence Warbasse (AG2R La Mondiale), Giovanni Visconti (Vini Zabù-Brado-KTM), Kilian Frankiny (Groupama-FDJ), Ben O'Connor (NTT) e Jonathan Castroviejo (Ineos Grenadiers), sui quali si riporta dopo un lungo inseguimento Mikkel Bjerg (UAE Team Emirates). Sul Passo San Leonardo (13 km al 4,5%) davanti Visconti, che nel frattempo ha guadagnato i punti necessari per diventare la nuova maglia azzurra, perde contatto, mentre dietro il gruppo si screma già prima della salita verso Roccaraso (10 km al 5,7% di pendenza media con punte del 12%). Davanti restano i soli Warbasse, Frankiny, Bjerg, Castroviejo e Guerreiro: sono questi ultimi due a giocarsi la tappa, che va al portoghese della EF Pro Cycling, al primo successo da professionista. I riflettori si spostano sugli uomini in lotta per la classifica generale: non ci sono distacchi abissali, ma Wilco Kelderman e Jakob Fuglsang negli ultimi 400 metri staccano i rivali per la vittoria finale. In particolare Rafal Majka perde 3'', Domenico Pozzovivo 6'', Vincenzo Nibali e Pello Bilbao 14'', la maglia rosa Joao Almeida 18'', Steven Kruijswijk e Harm Vanhoucke 21''.

Leggi anche - Pedersen beffa ancora Trentin alla Gand-Wevelgem 2020

Ordine d'arrivo tappa 9 Giro d'Italia 2020

1) Ruben Guerreiro (EF1) in 5h41'20''
2) Jonathan Castroviejo Nicolas (IGD) +8''
3) Mikkel Bjerg (UAD) +58''
4) Kilian Frankiny (GFC) +1'16''
5) Lawrence Warbasse (ALM) +1'16''
6) Tao Geoghegan Hart (IGD) +1'19''
7) Lucas Hamilton (MTS) +1'32''
8) Wilco Kelderman (SUN) +1'38''
9) Jakob Fuglsang (AST) +1'38''
10) Jai Hindley (SUN) +1'38''








Classifica generale Giro d'Italia 2020

1) Joao Almeida (DQT) in 35h35'50''
2) Wilco Kelderman (SUN) +30''
3) Pello Bilbao Lopez De Armentia (TBM) +39''
4) Domenico Pozzovivo (NTT) +53''
5) Vincenzo Nibali (TFS) +57''
6) Jakob Fuglsang (AST) +1'01''
7) Harm Vanhoucke (LTS) +1'02''
8) Patrick Konrad (BOH) +1'11''
9) Jai Hindley (SUN) +1'15''
10) Rafal Majka (BOH) 1'17''