Richard Carapaz, vincitore del Giro d'Italia 2019
Richard Carapaz, vincitore del Giro d'Italia 2019

Parigi (Francia), 5 maggio 2020 – L’Unione Ciclistica Internazionale prova a guardare al prossimo futuro con fiducia, tanto da aver diramato proprio oggi il nuovo calendario della stagione delle "due ruote a pedali", la cui partenza, come purtroppo noto, slitterà in piena estate a causa del Coronavirus. Si partirà infatti il 1° agosto con le “Strade Bianche” e una settimana più tardi toccherà alla Milano-Sanremo. Per arrivare ai “grandi giri” bisognerà aspettare il 29 agosto quando comincerà il Tour de France che durerà fino al 20 settembre. Dal 7 al 14 settembre ci si sposterà poi in Italia per la Tirreno-Adriatico che come di consueto farà da apripista al Giro d’Italia che si correrà dal 3 al 25 ottobre.

Ma la corsa rosa si accavallerà con le grandi classiche Liegi-Bastogne-Liegi (4 ottobre), Amstel Gold Race (10), Gent-Wevelgem (11), e il Giro delle Fiandre (18) nonché con l’ultimo grande giro, la Vuelta di Spagna, che sarà dal 20 ottobre alll’8 novembre e anticiperà Parigi-Roubaix e Giro di Lombardia che chiuderanno la stagione. Gli appassionati di ciclismo possono insomma sorridere perché la carovana non ha alcuna intenzione di farsi fermare dal Coronavirus.