Tappa 13, venerdì 24 maggio
Tappa 13, venerdì 24 maggio

Pinerolo, 24 maggio 2019 – Dopo le prime schermaglie di ieri sul Montoso, il Giro d’Italia 2019 entra oggi ufficialmente nel vivo. La tappa 13 da Pinerolo a Ceresole Reale è lunga, 196 chilometri, e racchiude tre Gpm, con il primo vero e proprio arrivo in salita della corsa rosa. Che potrebbe sconvolgere una classifica generale già rivoluzionata più volte e ancora in fase di assestamento. 

Aggiornamento: impresa Zakarin al Lago Serrù. La classifica aggiornata

Tappa 13, il percorso

Di fatto non c’è un metro di pianura, dopo la partenza da Pinerolo, primi 40 chilometri di sali e scendi per imboccare il primo Gpm di giornata, si tratta del Colle del Lys – 15 chilometri al 6.4% di media e massime del 12% - a seguire un lunghissimo tratto di costante discesa per una quarantina di chilometri per arrivare a Nole, mancheranno 100 al traguardo. Poco dopo si passerà dal traguardo volante di Cuorgné dove inizierà il secondo Gpm, Pian del Lupo lungo 9.4 chilometri all’8.7% con massime del 14%. La cima è fissata a 1.400 metri e mancheranno 60 chilometri all’arrivo. La discesa del Pian del Lupo sarà di circa 17 chilometri fino alla località di Canavese, dove la strada inizia a salire verso l’arrivo. Ufficialmente la salita verso il traguardo di Lago Serrù misura 20 chilometri, ma già dal traguardo volante di Locana, 34 dall’arrivo, la strada sale. Ultima erta lunga, ma non durissima, la pendenza media è del 6%, con una punta al 14% nei primi chilometri, ma gli ultimi sei hanno una pendenza media del 9%. Arrivo fissato a quota 2247 con la strada sgombrata in questi giorni dalla neve. Di fatto è il primo tappone del Giro d’Italia 2019.

Le tappe del Giro d'Italia 2019: i segreti del percorso

Orari, dove vederla in tv

Partenza da Pinerolo alle 11.35, cima del Colle del Lys attorno alle 13, Gpm di Pian del Lupo tra le 15.04 e le 15.32, mentre l’inizio dell’ultima salita è previsto tra le 16.04 e le 16.39 con arrivo in cima tra le 16.50 e le 17.34. Diretta Raisport Hd con ‘Villaggio di Partenza’ dalle 11.20, a seguire ‘Anteprima Giro’, switch su Rai Due per il finale di tappa dalle 14.30 disponibile anche su Raiplay.it. Live su Eurosport 1 a partire dalle 13 in streaming su Eurosport Player.

I favoriti

Può essere un’altra tappa da fughe, soprattutto adatta agli scalatori. Nieve, Formolo, Bilbao, Ciccone ed Henao potrebbero tentare la lunga gittata. Ma anche i big dovranno muoversi, Miguel Angel Lopez e Mikel Landa lo hanno fatto a Cuneo, guadagnando 30 secondi, e probabilmente lo rifaranno domani. E non saranno gli unici: c’è grande attesa per saggiare le condizioni di Vincenzo Nibali e Primoz Roglic, i due grandi favoriti. Il terzo incomodo, come da pronostico, può essere Simon Yates che ha nel colombiano Esteban Chaves un compagno/gregario/alternativa importante.

Giro 2019, tutte le squadre e i partecipanti (coi numeri)