La volata di Orbetello
La volata di Orbetello

Orbetello, 13 maggio 2019 - La tappa 3 del Giro d'Italia 2019 va a Fernando Gaviria, che vince senza alzare le braccia al cielo perché il successo su strada è di Elia Viviani, declassato a causa di un cambio di direzione ai danni di Matteo Moschetti. Dopo il secondo posto di ieri ai danni di Pascal Ackermann, continuano le amarezze per il campione italiano, insieme al quale non gioisce neanche Tao Geoghegan Hart, che cade e perde 1'28'' dalla maglia rosa Primoz Roglic.

Percorso, orari tv e favoriti della terza tappa

Tappa 1, sabato 11 maggio

LA CRONACA - I 220 km da Vinci a Orbetello si aprono con la fuga solitaria di Sho Hatsuyama, voglioso di riscattare Hiroki Nishimura, connazionale e compagno di squadra alla Nippo-Vini Fantini-Faizanè, uscito fuori tempo massimo già al termine della prima tappa. Più che l'azione del giapponese, che arriva a guadagnare un massimo di 7' prima di essere ripreso a 75 km dal traguardo, a spaventare il gruppo è il fortissimo vento che condizionerà il lavoro delle squadre dei velocisti per l'intera frazione. L'altra difficoltà di giornata è l'unico GPM - ma solo di quarta categoria - in programma, ovvero quello di Poggio l'Apparita, che diventa l'occasione per Giulio Ciccone di consolidare la sua maglia azzurra, dopodiché partono i preparativi per lo sprint falcidiati da diversi problemi meccanici, rallentamenti e cadute che coinvolgono tra gli altri Richard Carapaz, Enrico Battaglin e Tao Geoghegan Hart, con quest'ultimo che perderà 1'28''. I velocisti più attesi sono tutti davanti e tra essi a spuntarla, dopo il secondo posto di ieri, è Elia Viviani, che prende la ruota di Pascal Ackermann (partito troppo presto e superato al traguardo poi pure da Fernando Gaviria) e stavolta lo batte con un grande colpo di reni negli ultimi 50 metri. Peccato per il campione italiano che l'intervento della giuria vanifichi tutto a causa di un cambio di traiettoria, con annesso lieve contatto, che danneggia pesantemente Matteo Moschetti, declassandolo e assegnando la vittoria quindi proprio Gaviria: dopo il secondo posto di ieri, non un inizio di Giro fortunato per Viviani, che nella passata edizione conquistò ben 5 tappe.

Le pagelle di Angelo Costa

Terza tappa, ordine d'arrivo

1) Fernando Gaviria Rendon (UAD) in 5h23'19''
2) Arnaud Demare (GFC) st
3) Pascal Ackermann (BOH) st
4) Matteo Moschetti (TFS) st
5) Giacomo Nizzolo (TDD) st
6) Jakub Mareczko (CCC) st
7) Davide Cimolai (ICA) st
8) Manuel Belletti (ANS) st
9) Christian Knees (INS) st
10) Sacha Modolo (EF1) st
 

Classifica generale Giro d'Italia 2019

1) Primoz Roglic (TJV) in 10h21'01''
2) Simon Philip Yates (MTS) +19''
3) Vincenzo Nibali (TBM) +23''
4) Miguel Angel Lopez Moreno (AST) +28''
5) Tom Dumoulin (SUN) +28''
6) Rafal Majka (BOH) +33''
7) Bauke Mollema (TFS) +39''
8) Damiano Caruso (TBM) +40''
9) Pel Bilbao Lopez De Armentia (AST) +42''
10) Victor De La Parte (CCC) +45''