Giro di Polonia, Evenepoel festeggia (Ansa)
Giro di Polonia, Evenepoel festeggia (Ansa)

Bologna, 9 agosto 2020 - E' il giovane fenomeno Remco Evenepoel ad aggiudicarsi il Giro di Polonia 2020, funestato dal grave incidente occorso al compagno di squadra Fabio Jakobsen nella prima tappa. Il belga dedica proprio al velocista olandese il suo successo, maturato grazie a una fantastica cavalcata solitaria di 50 km nella quarta frazione. Sorride la Deceuninck-Quick Step e sorride anche l'Italia, che esulta nell'ultima giornata grazie alla vittoria in volata di Davide Ballerini, bravo a battere il bel più quotato sprinter Pascal Ackermann.

A un anno esatto dalla morte di Bjorg Lambrecht proprio nel Giro di Polonia, arriva il triste presagio della tappa iniziale funestata dal gravissimo incidente in volata occorso a Fabio Jakobsen: la prima conseguenza è stata l'espulsione dalla gara di Dylan Groenewegen, che potrebbe rischiare conseguenze anche peggiori alla luce di una manovra a dir poco antisportiva che ha causato una maxi caduta. La vittoria della frazione è stata assegnata allo sfortunato Jakobsen, che purtroppo non potrà completare la corsa. La seconda tappa è decisa ancora da una volata, stavolta senza imprevisti: a vincere è Mads Pedersen, che al fotofinish batte Pascal Ackermann e Davide Ballerini. Il campione del mondo diventa così anche leader della classifica generale. Nella terza frazione arrivano finalmente le montagne e, con esse, gli squilli degli uomini più attesi: su tutti Richard Carapaz, che scatta sulla salitella finale e brucia tutti, specialmente Diego Ulissi e Rudy Molard, protagonisti di una rimonta poderosa ma incompleta. All'ecuadoregno della Ineos va anche il simbolo del primato, mentre c'è aria di delusione in casa Deceuninck-Quick Step in particolare per Davide Ballerini e Remco Evenepoel. Quest'ultimo si riscatta alla grande nella quarta tappa con uno scatto a 50 km dal traguardo che fa il vuoto nonostante i tentativi di rimonta dalla retrovie: né Rafal Majka Jakob Fuglsang riescono a riprendere il belga, che vince la frazione e strappa la maglia a Carapaz, che spronfonda in classifica anche a causa di una caduta. La prima e unica gioia per l'Italia arriva nell'ultima tappa con Ballerini, che a sorpresa si aggiudica la volata battendo sprinter ben più quotati, come Ackermann, costretto ad accontentarsi del secondo posto. Nessuno scossone invece nella graduatoria generale, vinta dall'astro nascente Evenepoel.

Classifica generale Giro di Polonia 2020

1) Remco Evenepoel (DQT) in 21h29'50''
2) Jakob Fuglsang (AST) +1'52''
3) Simon Yates (MTS) +2'28''
4) Rafal Majka (BOH) +2'32''
5) Diego Ulissi (UAD) +3'09''
6) Kamil Malecki (CCC) +3'12''
7) Wilco Kelderman (SUN) +3'15''
8) Jonas Vingegaard (TJV) +3'18''
9) Mikel Nieve (MTS) +3'18''
10) Rui Costa (UAD) +3'19''