Primoz Roglic (Ansa)
Primoz Roglic (Ansa)

Col de Porte, 13 agosto 2020 - La tappa 2 del Giro del Delfinato 2020 va ancora alla Jumbo-Visma, che si conferma squadra "cannibale" di questa parte di stagione. Dopo il successo di ieri di Wout Van Aert tocca a Primoz Roglic vincere frazione e simbolo del primato grazie a una prova di forza nell'ultimo km che spiazza i principali rivali in classifica. Su tutti Egan Bernal, che aveva provato a concretizzare il lungo forcing della sua Ineos: il colombiano perde leggermente contatto, mentre il compagno di squadra Chris Froome è apparso ancora più in difficoltà, ingrediente che non conoscono né la Jumbo-Visma né un Roglic già in formato Tour.

Subito dopo il via partono in avanscoperta Kasper Asgreen (Deceuninck-Quick Step), Bruno Armirail (Groupama-FDJ), Ben O'Connor (NTT), Jerome Cousin, Geoffrey Soupe (Total Direct Energy), Michael Schar (CCC), Fabien Doubey (Circus-Wanty Gobert) e Jasha Sutterlin (Sunweb), il cui vantaggio si assesta intorno al 3'. Il gruppo comincia a subire una folta scrematura sulla Cote Maillet (6,2 km all'8%): a pagare dazio è anche Peter Sagan, mentre davanti Armirail e Schar tentano l'assolo. Poco prima delle rampe iniziali del Col de Porte (17,6 km al 6% con punte del 10%) nel plotone c'è una caduta importante che coinvolge tra gli altri Sergio Higuita. All'inizio dell'ascesa, che sancisce il primo arrivo in salita del Delfinato, termina la fuga di giornata anche grazie al forcing imposto dalla Ineos: a perdere contatto sono Julian Alaphilippe, Davide Formolo, Alejandro Valverde, Domenico Pozzovivo, Adam Yates, Tadej Pogacar, Romain Bardet e lo stesso Chris Froome. La Jumbo-Visma è orfana della maglia gialla Wout Van Aert ma nell'ultimo km fa il vuoto con Primoz Roglic, che vince la frazione e si accaparra il simbolo del primato ma, soprattutto, conferma la forma eccellente dell'ultimo periodo. Al secondo posto si piazza Thibaut Pinot, mentre Egan Bernal perde qualche secondo nonostante l'accelerata vana che aveva preceduto l'attacco dello sloveno della Jumbo-Visma, squadra "cannibale" di questa parte di stagione.

Ordine d'arrivo tappa 2 Giro del Delfinato 2020

1) Primoz Roglic (TJV) in 3h39'40''
2) Thibaut Pinot (GFC) +8''
3) Emanuel Buchmann (BOH) +8''
4) Guillaume Martin (COF) +8''
5) Nairo Quintana (ARK) +10''
6) Miguel Angel Lopez Moreno (AST) +10''
7) Daniel Martinez (EF1) +10''
8) Mikel Landa (TBM) +10''
9) Richie Porte (TFS) +10''
10) Egan Bernal (INS) +10''

Classifica generale Giro del Delfinato 2020

1) Primoz Roglic (TJV) in 9h07'12''
2) Thibaut Pinot (GFC) +12''
3) Emanuel Buchmann (BOH) +14''
4) Egan Bernal (INS) +16''
5) Guillaume Martin (COF) +18''
6) Nairo Quintana (ARK) +20''
7) Richie Porte (TFS) +20''
8) Mikel Landa (TBM) +20''
9) Miguel Angel LOpez (AST) +20''
10) Daniel Martinez (EF1) +20''