Alberto Bettiol (Ansa)
Alberto Bettiol (Ansa)

Stradella, 27 maggio 2021 - Il Giro d'Italia 2021 si conferma anche nella tappa 18 quello delle fughe: a trionfare è infatti Alberto Bettiol, che conferma l'ottima forma mostrata già ieri a Sega di Ala, quando aveva le mansioni di angelo custode di Hugh John Carthy. Oggi il toscano, già signore delle Fiandre, ha invece avuto il via libera dal suo capitano e, dopo aver rimontato il 'treno' Rémi Cavagna, va a vincere una frazione che invece il gruppo maglia rosa - partito stamattina senza Giulio Ciccone e Remco Evenepoel -  affronta con estrema calma. Una calma giustificata dalle recenti fatiche e da quelle che aspettano la carovana già nella tappa 19, da cui sparisce per ovvi motivi il Mottarone: ci sono invece il Passo della Colma e soprattutto l'arrivo fissato dopo aver scalato l'Alpe di Mera.

Tappa 19: niente Mottarone, percorso, altimetria, orari tv e favoriti

Tappa 17: Vince Martin, Crisi Bernal

La cronaca

Il Giro riparte senza Giulio Ciccone (Trek-Segafredo) e Remco Evenepoel (Deceuninck-Quick Step), mentre ci sono Andrea Vendrame (AG2R Citroen Team), Gianni Vermeersch (Alpecin-Fenix), Simon Pellaud, Andrii Ponomar, Natnael Tesfatsion (Androni Giocattoli-Siderme), Samuele Battistella, Gorka Izagirre (Astana-Premier Tech), Filippo Zana (Bardiani-CSF-Faizanè), Simone Consonni (Cofidis), Rémi Cavagna (Deceuninck-Quick Step), Alberto Bettiol (EF Education-Nippo), Francesco Gavazzi, Samuele Rivi (Eolo-Kometa Cycling Team), Wesley Kreder (Intermarché-Wanty-Gobert Matériaux), Patrick Bevin (Israel Start-Up Nation), Stefano Oldani (Lotto Soudal), Dario Cataldo (Movistar), Nikias Arndt, Nico Denz, Nicolas Roche (Team DSM), Jacopo Mosca (Trek-Segafredo), Alessandro Covi e Diego Ulissi (UAE Team Emirates), il cui vantaggio arriva a un massimo di oltre 23'. Lo scenario cambia poco prima dell'unico GPM di giornata, quello di Castana (5,3 km con una pendenza media del 4% e massima dell'11%), quando vari corridori provano a sorprendere i compagni di fuga: il tentativo migliore è quello di Cavagna, che sfodera le sue grandi doti da cronoman-passista e fa il vuoto. Solo Bettiol riesce a tenere il passo del francese, che a 6 km dal traguardo si pianta e spiana così la strada al successo del toscano della EF Education-Nippo, che trova la sua prima vittoria al Giro dopo il deludente rendimento nelle Classiche del Nord. Di deludente c'è anche l'andamento lento del gruppo, che arriva a Stradella dopo oltre 23': la calma prima delle tempeste dei prossimi giorni.

Ordine d'arrivo tappa 18 Giro d'Italia 2021

1) Alberto Bettiol (EFN) in 5h14'43''
2) Simone Consonni (COF) +17''
3) Nicolas Roche (DSM) +17''
4) Nikias Arndt (DSM) +17''
5) Diego Ulissi (UAD) +17''
6) Samuele Battistella (APT) +17
7) Filippo Zana (BCF) +17''
8) Natnael Tesfatsion (ANS) +17''
9) Rémi Cavagna (DQT) +24''
10) Jacopo Mosca (TFS) +1'12''








Classifica generale Giro d'Italia 2021

1) Egan Bernal (IGD) in 77h10'18''
2) Damiano Caruso (TBV) +2'21''
3) Simon Philip Yates (BEX) +3'23''
4) Aleksandr Vlasov (APT) +6'03''
5) Hugh John Carthy (EFN) +6'09''
6) Romain Bardet (DSM) +6'31''
7) Daniel Martinez (IGD) +7'17''
8) Joao Almeida (DQT) +8'45''
9) Tobias Svendsen Foss (TJV) +9'18''
10) Daniel Martin (ISN) +13'37''








Leggi anche: Giro d'Italia 2021, le pagelle della seconda settimana

Tappa 18, l'ultimo km