L'altimetria della Catania-Messina
L'altimetria della Catania-Messina

Roma, 8 novembre 2021 - Il Giro d'Italia 2022 prende sempre più forma: dopo aver svelato nei giorni scorsi i dettagli della Grande Partenza in Ungheria, con le 3 tappe in programma dal 6 all'8 maggio, la corsa rosa oggi ha snocciolato le frazioni riservate alle ruote veloci, che mai come nella prossima edizione avranno diverse chance (addirittura 7 includendo anche quelle in terra magiara) per alzare le braccia al cielo.

Budapest-Visegrad (195 km)

Sprinter sì ma con una buona resistenza sugli strappi: il finale insidioso nel centro di Visegrad, con 5 km al 5%, potrebbe tagliare fuori dai giochi i velocisti puri, che potrebbero così perdere l'occasione di indossare la prima maglia rosa.

Kaposvar-Balatonfured (201 km)

Il Lago di Balaton farà da teatro a una frazione pianeggiante ma nervosa in particolare a causa di alcuni saliscendi di origine vulcanica, con tanto di GPM nel finale, quando la corsa arriverà nei pressi dell'Abbazia di Tihany.

Catania-Messina (172 km)

Il percorso di questa frazione ricalca quello visto varie volte nel Giro di Sicilia, con tanto di ascesa (lunga ma pedalabile) verso la cima della Portella Mandrazzi. Se non succederà nulla sull'unica difficoltà di giornata, la volata di gruppo è facilmente prevedibile.

Palmi-Scalea (Riviera dei Cedri) (192 km)

Discorso analogo per questa tappa, che in particolare nella prima parte si preannuncia mossa e nervosa prima di un arrivo velocissimo e, dunque, pericolosissimo.

Santarcangelo di Romagna-Reggio Emilia (201 km)

Frazione lunga ma senza alcuna difficoltà altimetrica attraverso la pianura emiliana, con tanto di passaggio in diverse zone colpite dal sisma del 2012.

Sanremo-Cuneo (157 km)

In una tappa breve si percorre, in senso inverso, il tracciato della Milano-Sanremo 2020, quella disputata curiosamente in estate nell'anno falcidiato dal Covid. Il Colle di Nava non è esattamente una passeggiata ma, essendo collocato nella prima parte della frazione, non dovrebbe riservare brutte sorprese ai velocisti.

Borgo Valsugana-Treviso (146 km)

 

 

Ancora minore il cronometraggio di quella che di fatto dovrebbe essere l'ultima volata del Giro 2022: a patto che le Scale di Primolano e il Muro di Ca' del Poggio non facciano danni in quella che sarà la tappa del Prosecco (quello vero, quello italiano).

Leggi anche - Ciclismo, Bernal: "Mi piacerebbe tornare al Tour"