Giro d'Italia 2021: Mauro Schmid festeggia la vittoria sul traguardo della tappa 11 (Ansa)
Giro d'Italia 2021: Mauro Schmid festeggia la vittoria sul traguardo della tappa 11 (Ansa)

Moltalcino, 19 maggio 2021 - La tappa 11 del Giro d'Italia 2021 è la frazione del vino ma soprattutto della polvere dei 4 tratti in sterrato che fanno molto male a Remco Evenepoel, che si stacca a più riprese sulle strade bianche prima di piantarsi letteralmente sul secondo passaggio sul Passo del Lume Spento, dove a spegnersi sono anche le energie di Vincenzo Nibali, Giulio Ciccone e Davide Formolo. Il lume è invece accesissimo per Egan Bernal, che scatta e guadagna su tutti i rivali in classifica, con Evenepoel che porta a casa la triste palma di sconfitto di giornata con gli oltre 2' lasciati sull'asfalto. Chi vince invece è Mauro Schmid, che batte in volata Alessandro Covi e scrive così due verdetti: il secondo successo svizzero in questo Giro dopo quello di Gino Mader e soprattutto l'ennesimo secondo posto di un italiano. C'è da faticare anche nella tappa 12, che condurrà la carovana da Siena a Bagno di Romagna dopo aver scalato 4 GPM per un dislivello totale di 3700 metri nella giornata che sarà dedicata a Gino Bartali e Alfredo Martini.

La cronaca

I fuggitivi di giornata sono Lawrence Naesen (AG2R Citroen Team), Dries De Bondt (Alpecin-Fenix), Enrico Battaglin (Bardiani-CSF-Faizanè), Francesco Gavazzi (Eolo-Kometa Cycling Team), Simon Guglielmi (Groupama-FDJ), Taco Van Der Hoorn (Intermarché-Wanty-Gobert Matériaux), Roger Kluge, Harm Vanhoucke (Lotto Soudal), Bert-Jan Lindeman, Mauro Schmid (Team Qhubeka Assos) e Alessandro Covi (UAE Team Emirates). I battistrada guadagnano fino a quasi 15' di vantaggio e cominciano a perdere nei confronti del gruppo solo quando inizia il primo tratto in sterrato. Fin dalle prime pedalate nella polvere la Ineos Grenadiers spinge e fa selezione, con Remco Evenepoel (Deceuninck-Quick Step) che perde circa 30'' dal drappello dei migliori, formato da una ventina di unità: con il belga c'erano anche Aleksandr Vlasov (Astana-Premier Tech) e Simon Yates (Team BikeExchange), che rientrano poco prima del secondo tratto in sterrato. Discorso diverso per Davide Formolo (UAE Team Emirates) e Daniel Martin (Israel Start-Up Nation), che restano attardati anche quando arrivano le prime rampe del Passo del Lume Spento (13 km con una pendenza media del 3,6%): poco prima del GPM c'è l'attacco del duo della Jumbo-Visma composto da George Bennett e Tobias Foss, ma la loro azione, dietro l'impulso della Ineos Grenadiers, ha vita breve. Il copione non cambia nel terzo tratto in sterrato: Bernal va alla grande e addirittura attacca in prima persona mentre Yates e soprattutto Evenepoel soffrono e si staccano. Sull'ultimo tratto in sterrato il belga trova il conforto del compagno di squadra Joao Almeida. L'ultima fatica di giornata è il passaggio sul versante sud del Passo del Lume Spento (9,3 km con una pendenza media del 4,6% e massime del 12%), dove ad attaccare è Emanuel Buchmann (Bora-Hansgrohe): a staccarsi sono Vincenzo Nibali, Giulio Ciccone (Trek-Segafredo) e Marc Soler (Movistar). Mentre dietro continua il naufragio di Evenepoel, nel gruppo dei migliori fa il vuoto Bernal, che riesce a liberarsi di Vlasov prima di raggiungere Buchmann: i due arrivano quasi appaiati su un traguardo che intanto è stato tagliato per primo da Schmid davanti a Covi.

Ordine d'arrivo tappa 11 Giro d'Italia 2021

1) Mauro Schmid (TQA) in 4h01'55''
2) Alessandro Covi (UAD) +1''
3) Harm Vanhoucke (LTS) +26''
4) Dries De Bondt (AFC) +41''
5) Simon Guglielmi (GFC) +41''
6) Enrico Battaglin (BCF) +44''
7) Roger Kluge (LTS) +1'23''
8) Francesco Gavazzi (EOK) +1'37''
9) Taco Van Der Hoorn (IWG) +1'43''
10) Lawrence Naesen (ACT) +1'59''








Classifica generale Giro d'Italia 2021

1) Egan Bernal (IGD) in 42h35'21''
2) Aleksandr Vlasov (APT) +45''
3) Damiano Caruso (TBV) +1'12''
4) Hugh John Carthy (EFN) +1'17''
5) Simon Philip Yates (BEX) +1'22''
6) Emanuel Buchmann (BOH) +1'50''
7) Remco Evenepoel (DQT) +2'22''
8) Giulio Ciccone (TFS) +2'24''
9) Tobias Svendsen Foss (TJV) +2'49''
10) Daniel Martinez (IGD) +3'15''
14) Vincenzo Nibali (TFS) +4'11''
19) Davide Formolo (UAD) +7'16''










Leggi anche - Giro d'Italia 2021, a Sagan la tappa 10