Peter Sagan e Richard Carapaz (Ansa)
Peter Sagan e Richard Carapaz (Ansa)

Bologna, 20 giugno 2020 - L'indiscrezione delle ultime settimane adesso ha i crismi dell'ufficialità: il Giro d'Italia 2020, il prossimo 3 ottobre, partirà dalla Sicilia. A confermarlo sono i vertici di RCS Sport dopo l'incontro avvenuto ieri con Vincenzo Spadafora (Ministro dello Sport) e Renato Di Rocco (Presidente della Federciclismo).

Niente da fare quindi per l'Ungheria, che avrebbe dovuto ospitare le prime 3 tappe della kermesse rosa che, invece, scatterà con ogni probabilità da Palermo con una breve cronometro individuale. La Sicilia ospiterà poi altre 3 frazioni, con i riflettori puntati in particolare sulla scalata al versante inedito di Piano Provenzana dell'Etna. Il resto del percorso "modificato" verrà svelato tra la fine di giugno e l'inizio di luglio ma, con ogni probabilità, il Giro risalirà lo Stivale passando per la Basilicata e l'Abruzzo, con Roccaraso che si candida a essere teatro di un arrivo in salita nella seconda settimana.