Giro d'Italia 2018, l'altimetria della tappa 11

Napoli, 16 maggio 2018 - La risalita attraverso gli Appennini del Giro d'Italia 2018 prosegue nella tappa 11, che oggi porterà la carovana rosa da Assisi a Osimo: 156 km dall'Umbria alle Marche, con il toccante passaggio a Filottrano, paese natale del compianto Michele Scarponi. I tre Gpm di giornata fanno di questa frazione un'insidia per i protagonisti della classifica generale soprattutto a causa di un finale molto impegnativo.

Giro d'Italia 2018, tappa 12. Orari tv, percorso e favoriti

Giro d'Italia 2018, tappa 10: le pagelle di Angelo Costa

GIRO_OBJ_FOTO_31131437

La fuga più lunga: 350 chilometri e niente vittoria

Il percorso - Fin dalle prime pedalate di Assisi la strada comincia a salire fino a Nocera Umbra (passando per Spello e Foligno), ma la prima vera difficoltà di giornata è il GPM di terza categoria del Passo Cornello (8,4 km con pendenze massime al 9%). La discesa verso il primo traguardo volante di Castelraimondo fa da preludio al rifornimento, fissato al km 81 di gara a San Severino Marche. Poi la carovana al bivio per Elcito imboccherà la strada per il secondo GPM, ancora di terza categoria: si tratta dell'ascesa per il Valico di Pietra Rossa, dopodiché il gruppo sarà atteso da 16 km di discesa con brevi strappi da Cingoli a Cantalupo. Al km 126 di gara arriva il temutissimo muro di Filottrano, secondo traguardo volante di giornata: 1,8 km con pendenza massima del 16% che potrebbe rappresentare un'insidia sia per i corridori interessati alla vittoria di tappa che a quelli in lotta per la classifica generale. Dopo Filottrano - paese dell'indimenticato Michele Scarponi - la corsa sarà attesa da 30 km nervosi con continui saliscendi fino agli impegnativi ultimi 5 km, con i 300 metri di pavé di Via Costa del Borgo al 16% come spauracchio, seguiti dalla discesa fino a Via Marco Polo e dall'altro strappo al 16% di Via Olimpia,mentre nell'ultimo km la salita - che termina ai -300 metri - è più pedalabile.

Aru e Froome, settimana giusta per un riscatto alla Nibali

GIRO_31112003_181100

Orari tv e favoriti - Partenza fissata ad Assisi alle 13.05, GPM di Passo Cornello verso le 14.30, traguardo volante di Castelraimondo alle 15.05. Il secondo GPM di giornata, a Valico di Pietra Rossa sarà attraversato alla carovana verso le 15.50, mentre il secondo e ultimo traguardo volante di Filottrano alle 16.28, prima dell'arrivo di Osimo previsto tra le 17.15 e le 17.25. Una curiosità: su queste strade lo scorso marzo nella Tirreno-Adriatico si era imposto Adam Yates, gemello della maglia rosa Simon. Difficile pensare a un allungo del britannico della Mitchelton-Scott: più probabile che a provarci sia uno specialista delle Classifiche come Tim Wellens, a caccia del bis dopo il trionfo di Caltagirone. Osservato speciale anche Diego Ulissi che, così come Giovanni Visconti, potrebbe trovarsi a proprio agio sui saliscendi umbro-marchigiani.

Diretta Raisport Hd dalle 12.50, switch su Rai Due alle 14.30. Live disponibile anche in streaming su Raiplay.it. Eurosport in diretta dalle 13.00, disponibile anche su Eurosportplayer.it e dispositivi Premium Play e Sky Go.

Chris Froome (LaPresse)

Giro d'Italia 2018, Froome perde l'elicottero e (quasi) il traghetto