L'esultanza di Federica Brignone accanto a Petra Vlhova (Ansa)
L'esultanza di Federica Brignone accanto a Petra Vlhova (Ansa)

Sestriere, 18 gennaio 2020 – Trentasette anni dopo sua mamma, Federica Brignone trionfa al Sestriere. La valdostana ha vinto il gigante in Piemonte con un clamoroso arrivo pari merito con Petra Vlhova, seconda dopo la prima manche. Maria Rosa Quario, mamma di Brignone, vinse qui in slalom il 14 dicembre 1983. Terzo posto per Mikaela Shiffrin con appena un centesimo di ritardo.

FOTOFINISH – Ottima Federica Brignone nella prima run, miglior tempo con 17 centesimi su Vlhova e 42 su Shiffrin. Nella seconda le rivali hanno innestato il turbo, l’americana andava a sopravanzare una deludente Rebensburg, terza dopo la prima manche, mentre Vlhova riusciva a conservare la seconda posizione battendo Shiffrin di appena un centesimo. Poi è toccato a Brignone, con il peso di una campionessa olimpica e una mondiale che la attendevano al traguardo: la valdostana, dopo essere stata sotto di 30 centesimi, è riuscita a recuperare nel finale chiudendo con lo stesso tempo di Vlhova in 2’21”15. Incredibilmente le prime tre hanno chiuso distanti un solo centesimo. Ancora fuori dal podio, quarta, Wendy Holdener che ha preceduto Robinson, Hrovat e Rebensburg. Buon nono posto di Goggia che rientra nelle dieci, più deludente Bassino, decima, che ha pagato un caro errore nella prima manche. Con questa vittoria – tredicesima in carriera - Brignone consolida il primato in coppa di specialità con 375 punti, davanti a Shiffrin con 314. Nella generale comanda l’americana con 946 punti, segue Vlhova con 713 e Brignone con 665.

Brignone: "Seconda manche da infarto"

Classifica gigante Sestriere
1 Brignone 2’21”15
2 Vlhova +0.00
3 Shiffrin +0.01
4 Holdener +0.38
5 Robinson +0.44
6 Hrovat +0.92
7 Rebensburg +1.09
8 Hector +1.54
9 Goggia +1.65
10 Bassino +1.74