Chris Froome
Chris Froome

Bologna, 21 febbraio 2021 – Sono passati circa due anni dalla terribile caduta al Giro del Delfinato, ma Chris Froome sembra aver messo alle spalle il peggio. Due anni tribolati, con risultati sottotono, come se il keniano bianco non potesse più tornare come prima. Poi la separazione dalla Ineos e la nuova avventura con Israel Cycling Team,  per riscrivere ancora la storia e diventare leggenda del ciclismo.

La stagione del britannico partirà dall’UAE Tour fino al 27 febbraio, con un lotto di partecipanti di prim’ordine per testare condizione e ambizioni. L’obiettivo, come è ormai chiaro da tempo, è sempre quello: il quinto Tour de France. “Sento di essere vicino al mio vecchio livello – ha affermato Froome all’Equipe – Dopo la caduta di due anni fa sarebbe stato semplice lasciare, ma non potevo farlo così. Dopo quattro Tour vinti sento di essere pronto per il quinto”.

Leggi anche - Ciclismo, il Covid ha cancellato 34 eventi